Matelica: 150 anni della San Vincenzo de Paoli

1' di lettura 11/10/2008 - La recente scoperta di uno straordinario documento del 1858, ha confermato in modo inequivocabile che la presenza di questa importante associazione di carità è presente nella nostra città da più di 150 anni.

Il documento, presentato con orgoglio dal Presidente dell’Associazione Pierina Bianchi, in occasione del congresso regionale che si è svolto nei locali della Parrocchia di Santa Maria Cattedrale domenica 5 ottobre, riporta un dettagliato resoconto economico delle attività svolte nel corso dell’anno 1858.


Dal documento in cui risultano entrate pari a scudi 110.02.5 ed uscite pari a scudi 95.81.5 estrapoliamo la premessa in cui si narra testualmente:“Non con numero copioso, ma con buona volontà, le Signore Donne, anche nell’anno 1858, fecero progredire la loro Conferenza con lodevoli risultanze. Distribuendo lavori, visitando i tugurj delle poverelle, facendo qualche caritatevole elargizione in commestibili, in vesti, in paglioni , in pigioni di Case, ed i telari, hanno asciugato qualche lacrima, quietato qualche sospiro, reso l’animo più disposto ad accogliere le morali ammonizioni, le parole di Santa rassegnazione. Colla benedizione del Signore, vivono nella speranza, le poche Associate, di ottenere nello avvenire più vantaggiosi progressi”.


Nella nostra Città il carisma dei Vincenziani si è manifestato ininterrottamente da allora fino ad oggi, garantendo sempre un valido punto di riferimento per tutti i poveri e gli emarginati. Grazie di cuore e “ad maiora”!






Questo è un articolo pubblicato il 11-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 ottobre 2008 - 750 letture

In questo articolo si parla di matelica, comune di matelica