contatore accessi free

Tolentino: \'Anime Migranti\' per l\'India

teatro 2' di lettura 16/12/2008 - Nella società multiculturale l\'incontro è la chiave per star bene insieme

Su questo concetto si è basato lo spettacolo \'Anime Migranti\', che è stato rappresentato al Cine-Teatro \'Don Bosco\' di Tolentino, per raccogliere fondi per le opere missionarie di suor Noemi Carbone e padre Carlo Pragasam, che operano nell\'India del sud. I brani musicali eseguiti da Massimo D\'Este, il coro \'Skatervati\', il complesso musicale \'Sin Tiempo\', la corale \'Pueri Cantores\', il Centro Teatrale Sangallo ed il gruppo musicale \'Anima Equal\', si sono alternati alle poesie, ai racconti passando dalle sonorità sudamericane allo spiritual, dalla musica leggera italiana al ritmo afro-reggae-funky.


Al termine dello spettacolo abbiamo avvicinato Genny Ceresani, ideatrice dello spettacolo \'Anime Migranti\', chiedendogli di spiegarci le ragioni dello spettacolo: \"Lo spettacolo è nato per caso. L\'idea è partita dall\'occasione datami dai due miei zii che compiono viaggi missionari in India. Quindi ho cercato di mettere a frutto la mia passione e quella di tanti altri: musica, canto e danza per trovare fondi per le missioni in India con cui stiamo in contatto. Magicamente e per alcuni incontri fortuiti e bellissimi sono riuscita a mettere insieme tante persone che hanno talento, passione ed una bellissima passione per aderire ad un progetto come questo. Lo spettacolo è stato buono per i fondi che arriveranno in India e perché, spero, abbia fatto bene alla città, che ha bisogno di conoscersi e di integrarsi con culture diverse dalla sua\".


Perché proprio il titolo di \'Anime Migranti\'?

\"Anime migranti perché non mi piacevano le parole \'emigrato\' o \'immigrato\', in quanto presuppone una distinzione di partenza e di arrivo. Siamo tutti migranti, perché nella vita i cambiamenti ci sono per tutti. Questa situazione ci può accomunare e su questa situazione occorre far leva per star bene insieme ed andare verso l\'altro\".


Perché avete scelto proprio le missioni di suor Noemi e padre Pragasam?

\"Queste due sono le missioni con cui siamo in contatto a Tolentino ed anche io sono riuscita a visitare grazie al viaggio organizzato da don Rino Ramaccioni. Visitando queste missioni sono rimasta molto colpita; e quindi cerca di fare quello che posso, mettendo a frutto la mia passione per la danza e lo spettacolo, cercando di fare qualcosa per loro, perché loro pensano sempre a noi nella preghiera. Il minimo con cui possiamo ricambiare è questo\".


   

da Simone Baroncia




Questa è un'intervista pubblicata il 16-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 dicembre 2008 - 841 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, simone baroncia


logoEV