contatore accessi free

Vigilia di Natale da Ezio

1' di lettura 18/12/2008 -

Il pranzo della vigilia di Natale è un appuntamento che si ripete da una dozzina d\'anni alla \"Trattoria da Ezio\" in via Crescimbeni (Macerata).



Sicuramente una delle ultime trattorie che mantiene ancora inalterata l\'atmosfera familiare del mangiare in casa che, al di là delle guide e delle classificazioni merceologiche, caratterizza e definisce il termine spesso abusato di trattoria. Quest\'anno ben duecento persone si sono già prenotate per un sontuoso pasto di magro e la famiglia di trattori (gestori) è felice di offrire un pasto e di far vivere una giornata in allegria ai meno fortunati, molto spesso citati e nello stesso tempo dimenticati dietro qualche gesto di carità pelosa che rimette a posto le coscienze.


Marco Lambertucci, lo chef cocorum, nonché titolare della storica trattoria che prende il nome da Ezio Natali che l\'aprì nel 1956, ci ha anticipato il menù per i lettori del giornale e per tutti coloro che vorrano partecipare a questo convivio: risotto alla marinara, spaghetti alle vongole, baccalà con patate, brodetto, coda di rospo al forno, contorni vari, dolce, panettone, caffè e punch. (0733/232366). Visto che il locale dispone di sessanta posti si prevedono diversi turni dalle dodici alle 18. Inoltre Armida e Giovanni, i genitori di Marco, hanno previsto anche delle confezioni d\'asporto per coloro che per riservatezza preferiscono trascorrere la vigilia di Natale da soli.


   

da Gabor Bonifazi
architetto




Questo è un articolo pubblicato il 18-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 19 dicembre 2008 - 928 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, gabor bonifazi, architetto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ewBu





logoEV
logoEV