contatore accessi free

C.Raimondo: tipografo aggredito e derubato, indagini ad ampio raggio

carabinieri 1' di lettura 03/02/2009 -

Giovedì sera intorno alle 19.30, V.C., di 62 anni, stava rientrando a casa, quando la sua auto è stata fermata e poi derubato



Lo aspettavano a Crispiero, frazione di C.Raimondo, per gli allenamenti di pallavolo, nella squadra del CSI con cui collabora, ma lui non è mai arrivato. Era all\'ospedale, intento a farsi curare per i lievi traumi subiti nella colluttazione con due malviventi.


Giovedì sera, ma la notizia è stata resa nota solo ieri, intorno alle 19.30, V.C. di 62 anni, residente a Crispiero, stava rientrando a casa dopo il lavoro, sulla sua Opel, da San Severino, dove lavora presso la comunità Berta 80 come tipografo ed educatore.


Come sua abitudine all\'altezza del cementificio, ha girato dalla statale ed ha preso la strada secondaria che dalla cementeria conduce alla frazione, che gli abitanti usano per abbreviare il cammino. Un furgoncino all\'improvviso gli ha tagliato la strada. Lui si è chiuso in auto, ma i due uomini che sono scesi, hanno sfondato il vetro e lo hanno strattonato fuori. Ne è seguita una colluttazione, i due lo hanno minacciato con due cacciaviti e si sono portati via il denaro della cooperativa che quel giorno l\'uomo aveva con sè, pari a 1500 euro.


Erano due che conoscevano alla perfezione le mosse della loro vittima, proprio su questo si stanno appuntando le indagini dei carabinieri. V.C.è una persona molto conosciuta, per il suo impegno nel sociale, nello sport e nel settimanale diocesano l\'Appennino Camerte.



   

di Monia Orazi




Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 02 febbraio 2009 - 742 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, monia orazi


logoEV
logoEV