contatore accessi free

Matelica: un convegno ha chiuso in bellezza la mostra sui Piceni

3' di lettura 04/02/2009 - Si è conclusa, Domenica 1° febbraio, con una interessante conferenza ed una giornata di apertura supplementare, la mostra \"Potere e Splendore gli Antichi Piceni a Matelica\".

La manifestazione ha lasciato più che soddisfatti gli organizzatori, non solo per il numero di visite, che proprio nella giornata conclusiva ha superato quota 25.000, ma anche per l\'unanime consenso della critica e la grande attenzione ricevuta da parte dei più importanti mezzi di comunicazione nazionali ed internazionali.


La conferenza si è aperta con l\'intervento del Sindaco Patrizio Gagliardi che ha fornito i dati più significativi dell\'evento culturale marchigiano più importante dell\'anno 2008: 24.974 visitatori, 700 cataloghi venduti, 43.236 contatti al sito web; 1500 audio guide a noleggio, nonché oltre 5.000 presenze e numerose attività didattiche al Museo Civico Archeologico. La spesa complessiva dell\'evento (interamente coperta da Enti e sponsor privati esterni) si è attestata intorno a 600.000 € ed ha favorito il restauro di centinaio di reperti per un valore complessivo superiore a 200.000 € unitamente alla realizzazione di nuovi supporti (di pari valore) espositivi, didascalici e didattici che saranno utilizzati per la successiva esposizione presso il Museo Civico Archeologico di Palazzo \"Finaguerra\".


L\'ulteriore valore aggiunto che la mostra ha prodotto deriva dal fatto che non sono stati utilizzati prestiti esterni: tutti i materiali esposti sono locali e al termine della tournee italiana ed estera torneranno definitivamente a Matelica. Imponente inoltre, la rassegna stampa raccolta in due voluminosi volumi e in un condensato di filmati proiettati al termine della conferenza. Quasi tutte le più importanti testate giornalistiche nazionali si sono occupate in più occasioni della manifestazione : Corriere della sera, Repubblica, La Stampa, L\'Avvenire, Il Messaggero, QN (Resto del carlino, Tempo e La Nazione) L\'Unità, Il Sole 24 ore, Corriere Adriatico ecc. a cui si sommano ampi redazionali comparsi su riviste mensili quali: Archeo, National Geografic, Famiglia Cristiana, Oggi Panorama Travel, Il Venerdì di Repubblica ecc. Notevole anche il supporto dei più importanti media televisivi a diffusione nazionale: Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rete 4, Rai International e trasmissioni radiofoniche di Rai 1 e Rai 2. Per quanto concerne le prospettive, il sindaco Gagliardi ha preannunciato che la Mostra sarà itinerante e dopo la prima tappa di Bologna (prevista per la prossima primavera), toccherà alcune capitali Europee.


La Mostra lascia una preziosa eredità che dovrà servire per lo sviluppo turistico della nostra città ma anche per intervenire sull\'imponente quantità di reperti sin qui trovati e non restaurati ed al loro studio e catalogazione in forma digitale. La problematica del restauro e della catalogazione, è stata rilanciata anche dalla Dottoressa Silvestrini nel corso del suo apprezzatissimo intervento in cui ha tra l\'altro sottolineato l\'unanime consenso ricevuto da parte di tutto il mondo scientifico per il prezioso contributo apportato alla conoscenza di questa importante civiltà italica pre-romana. La conferenza si è conclusa con il \"frizzante\" intervento della Dott. Cristiana Morigi Govi (direttrice del Museo Civico Archeologico di Bologna) che di fatto ha significato simbolicamente il passaggio del testimone da Matelica a Bologna. La dottoressa Morigi Govi ha infatti comunicato ufficialmente che la Mostra \"Potere e Splendore gli Antichi Piceni a Matelica\" riaprirà i battenti proprio a Bologna, presso una delle più antiche e prestigiose sedi museali italiane, a partire dal giorno 24 aprile p.v. (la data di chiusura non è stata ancora decisa ma molto probabilmente sarà il 30 settembre). L\'apertura supplementare della Mostra unitamente all\'ingresso gratuito hanno favorito un buon afflusso di pubblico nel corso di tutta la giornata. Cala così il sipario su questo importante evento culturale matelicese. Anzi! Si spengono temporaneamente i riflettori! Tra pochissimi mesi si riaccenderanno per mettere in mostra agli occhi di un pubblico forse ancor più vasto \"gli splendori\" degli antichi matelicesi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 04 febbraio 2009 - 731 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, comune di matelica


logoEV
logoEV