contatore accessi free

Tolentino: il Pd richiama alla maturità

tolentino 1' di lettura 06/02/2009 - Il primo consiglio comunale dell\'anno, previsto per il 12 febbraio, sta animando la politica tolentinate.

Infatti per quel giorno l\'assessore del PRC, Alessandro Bruni, ha affermato che non parteciperà ai lavori consiliari per protestare contro l\'accordo per le prossime elezioni europee, che prevedono uno sbarramento al 4%.


Il segretario locale del PD, Bruno Prugni, risponde con l\'invito al centrosinistra di dimostrare maturità: \"La storia politica recente ci insegna che l\'inadeguatezza della politica rispetto alle grandi difficoltà di oggi sia in un sistema dei partiti debole in quanto frammentato e litigioso, incapace di dare risposte certe e in tempi accettabili ai cittadini. Ognuno dovrebbe rinunciare ad un po\' della propria limitata sovranità per dar vita ad un qualcosa di più grande ed ambizioso. La vera sfida non è quella di ritagliarsi un ruolo, evidenziando sempre le minime differenze, ma quella di condividere valori e sentimenti comuni. Alla sinistra e in genere alla politica serve più coraggio. Il Partito Democratico, pur tra le difficoltà, questo coraggio lo rappresenta.


A Tolentino l\'apertura verso la cosiddetta società civile è continua. Le porte sono aperte, anzi spalancate, a chiunque voglia rafforzare il ruolo riformista e di progresso della città. Siamo pronti a collaborare ed integrarci con tutte quelle realtà che si riconoscono in questo progetto. E\' giunto il momento di aggregare le forze riformiste che a Tolentino hanno condiviso un percorso comune. Le prossime elezioni provinciali saranno il banco di prova della maturità del centrosinistra della nostra città\".


   

da Simone Baroncia




Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 06 febbraio 2009 - 613 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, simone baroncia


logoEV
logoEV