contatore accessi free

In arrivo un decreto per tutelare i vini del territorio dalle imitazioni

vino rosso 2' di lettura 07/02/2009 - In arrivo un decreto per tutelare il Verdicchio dei Castelli di Jesi (An), il verdicchio di Matelica (Mc), la Lacrima di Morro d\'Alba (An) e la Vernaccia di Serrapetrona (Mc) dalle imitazioni.

Ad annunciare l\'arrivo del decreto per la tutela delle produzioni legate al territorio dei vini marchigiani più noti, ed inseriti già nella lista dei vini protetti dai falsi, è Coldiretti Marche. Il decreto, emesso dall\'Unione Europea, nasce dalla necessità e dalla volontà di proteggere e tutelare il Verdicchio dei Castelli di Jesi (An), il verdicchio di Matelica, la Lacrima di Morro d\'Alba (An) e la Vernaccia di Serrapetrona dalle imitazioni come spiega il presidente di Coldiretti Marche.


\"La nuova Organizzazione comune di mercato per il vino permette di utilizzare liberamente in etichetta il nome del vitigno - spiega Giannalberto Luzi -. In altre parole, sarebbe stato possibile produrre delle bottiglie di vino da tavola Verdicchio fatte nei paesi dell\'Est come nel Nord Europa, magari con l\'aggiunta di zucchero per alzare la gradazione alcolica. Dinanzi al pericolo di una globalizzazione e industrializzazione del prodotto occorre dunque alzare la guardia per salvare le nostre produzioni ed evitare che le nuove norme sull\'etichettatura distruggano un patrimonio di qualita\' costruito negli anni\".


Da qui quindi la decisione di varare una lista di vitigni protetti, che accompagnano il nome geografico della denominazione d\'origine. \"Grazie al nostro pressing in fase di trattativa comunitaria il pericolo sembra essere stato scongiurato - aggiunge il direttore di Coldiretti Marche, Alberto Bertinelli -, e da questo risultato cercheremo ora di partire per far entrare nella lista altri vitigni marchigiani a rischio, salvaguardando il legame col territorio, la trasparenza verso il cittadino consumatore il lavoro delle nostre imprese vitivinicole, proprio in un momento in cui i nostri vini si stanno affermando su mercati anche importanti\".Tra questi, probabilmente, verranno al più presto inseriti quindi anche il Pecorino, la Passerina e il Bianchello, tre vigneti nostrani a rischio imitazione.






Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 07 febbraio 2009 - 623 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini, vini marchigiani, coldiretti marche, decreto di tutela


logoEV
logoEV