contatore accessi free

Intervista a Giampietro Pettinari direttore artistico di Canzoni e Colori

3' di lettura 08/02/2009 - Si è conclusa da poco la quinta edizione del concorso nazionale di canzoni per bambini, Canzoni e Colori, promosso da Radio Nuova Macerata inBlu, e già fervono i preparativi per la prossima. Al direttore artistico, il musicista e compositore pollentino Giampietro Pettinari,  chiediamo un bilancio del lavoro svolto, largamente ricompensato da un inaspettato coinvolgimento di autori da tutta Italia, e da un ampio pubblico nelle tre serate finali al \"Don Bosco\" di Macerata, a \"La Rondinella\" di Montefano e al \"Farnese\" di Cingoli.

\"La manifestazione appena terminata si è caratterizzata soprattutto per la “contaminazione di genieri artistici” per così dire, chiaramente riscontrabile nel titolo del concorso\".


In che senso…


\"Costruire letterariamente e musicalmente una canzone comporta, per gli autori, un’immersione totale nell’argomento che si vuole trattare, tale da essere visualizzato nella propria “anima”. Questo ha dato lo spunto a chiedere quali sensazioni visive potessero essere trasferite su carta a chi avesse ascoltato le canzoni\"


Il riferimento è agli elaborati dei ragazzi delle scuole di Cingoli e Montefano?


\"Certamente. Le insegnanti dei due plessi scolastici hanno risposto con entusiasmo alla nostra proposta di far realizzare agli alunni disegni legati alle canzoni del concorso, che poi sono stati esposti nei teatri in cui si sono svolti gli spettacoli finali. Tanti sono stati i bambini coinvolti in questo evento, a cominciare da quelli dei cori “Le allegre cicale” di Cingoli e “Do re mi” di Montefano, diretti con passione da Ilde e Rossella Maggiore e Tiziana Del Villano\"


Nomi di spicco del settore, ma anche autori che per la prima volta hanno sperimentato questo genere. Il gruppo dei premiati è stato variegato…


\"Ho notato grande emozione e coinvolgimento tra i premiati. Tutti molto motivati. Alcuni sono arrivati da molto lontano ed hanno dovuto affrontare un lungo viaggio. I premi sono stati attribuiti con determinati criteri: a canzoni che argomentavano temi educativi e sulla famiglia sono stati assegnati da Istituzioni Pubbliche e private come la Provincia di Macerata, il Centro Italiano Femminile di Macerata, la dirigenza dei Consultori Familiari. Mi piace citare il premio “Il Colore delle Canzoni”, uno straordinario dipinto realizzato dalla pittrice Patrizia Poloni che ha rappresentato con precisione il tema della canzone\"


Tra le novità di quest’anno c’è stata per la prima volta una serata finale dello spettacolo a Macerata…


\"Abbiamo ritenuto di aprire la rassegna finale nel capoluogo perché ormai il concorso si è affermato e merita un teatro capiente come il Don Bosco che peraltro si è riempito di pubblico. Tutto ciò è stato possibile grazie alla disponibilità dell’assessore alla cultura Massimiliano Bianchini che ha apprezzato il nostro lavoro\"


E per la sesta edizione di Canzoni e Colori cosa ci dobbiamo aspettare?


\"Intanto molte sorprese. Il concorso si arricchisce di anno in anno di nuove idee e professionalità, facendo conoscere la città di Macerata in tutta Italia. I bambini rimangono doverosamente i protagonisti, ma al loro fianco c’è una miriade di realtà interessate alla buona riuscita della manifestazione. A cominciare dalle emittenti radiofoniche (Radio Nuova Macerata inBlu, ma anche Radio Aut, Radio Erre, Umbria Radio) che collaborano mettendo in onda le canzoni e partecipando nel definire le classifiche conclusive secondo il gradimento dei rispettivi ascoltatori. E poi c’è il ruolo delle Istituzioni locali che sostengono l’iniziativa, alle quali auspico che si affianchino imprese private sensibili alla cultura e all’educazione dei bambini\"


Per informazioni sul concorso e il nuovo bando di Canzoni e Colori: www.radionuova.com (cliccare su Canzoni e Colori).








Questa è un'intervista pubblicata il 08-02-2009 alle 16:49 sul giornale del 09 febbraio 2009 - 2291 letture

In questo articolo si parla di attualità, radio, macerata, radio nuova macerata, intervista


logoEV
logoEV