contatore accessi free

Musicultura: le voci in gara stasera

3' di lettura 12/02/2009 - Mercoledì 11 febbraio: Serena Abrami (Civitanova Marche - Mc), Naif (Quart - Ao), Gianluca Rebuzzi (Bologna), Paolo Simoni (Comacchio - Fe), Superlowed (Somma Vesuviana - Na).

Biografie artisti mercoledì 11 febbraio

SERENA ABRAMI
(Civitanova Marche - Mc)

Serena è un progetto che prende vita nel 2008 e porta il nome di Serena Abrami, cantautrice marchigiana di ventitrè anni.
La scrittura dei pezzi, nati dall\'incontro delle parole e delle melodie di Serena e le musiche del pianista e compositore Mauro Rosati, dà già delle soddisfazioni, con la vittoria del \"Premio Metauro 08\" con \"Tempo Imperfetto\", la partecipazione al prossimo MEI di Faenza, la possibilità di suonare per la prima volta in terra sarda a \"Sottosuoni\" e la partecipazione tra i venti finalisti nazionali \"Biella Festival\", in collaborazione con Radio Uno.
Vocalist degli Elfrida, Serena partecipa con la band a vari festival. In veste di corista si esibisce nello spettacolo \"Una serata al porto\" e in veste di interprete da diversi anni coltiva un\'intensa attività live, con vasto repertorio sacro/jazz/pop.
E\' vincitrice di numerosi riconoscimenti. Completa lo studio del canto con quello della chitarra.

NAIF
(Quart - Ao)

La voce di NAIF è leggera e intensa, la sua personalità molto speziata, le sue composizioni intriganti… la musica è caratterizzata da una freschezza stilistica ricercata e le esibizioni dal vivo si trasformano in veri e propri spettacoli accattivanti.
Christine \"NAIF\" Hérin nasce sulle montagne della Valle d\'Aosta nell\'autunno del 1981.
Apprende da autodidatta a suonare pianoforte, chitarra e basso e sin dalla giovane età inizia a comporre canzoni e piccole composizioni strumentali, si dedica ad uno studio personale sull\'emissione vocale e sull\'utilizzo ritmico e musicale delle parole.
Accompagnata da validi musicisti si esibisce nei migliori festival e locali europei (LuccaSummerFestival, FIMUBelfort, ArezzoWave, TavagnascoRock, Saison Culturelle, ThePlace, Scimmie…); ha all\'attivo più di 200 esibizioni Live e una fiorente produzione di brani originali.


PAOLO SIMONI
(Comacchio - Fe)

Classe \'85. Compie i primi passi nel mondo della musica iniziando a studiarla sotto la guida di una insegnante giapponese. A undici anni viene iscritto al Conservatorio di Ferrara, ma dopo tre anni di studio accademico, abbandona la nave per approdare in \"altre isole\". Stringe un sodalizio artistico con Iskra Menarini che lo accompagnerà nello studio del canto, divenendo una figura determinante nella sua crescita artistica. Nel 2000 partecipa all\'Accademia della Canzone di San Remo. Nel 2004 consegue il diploma breve di sassofono presso la Scuola di Musica Moderna di Ferrara, nello stesso anno si iscrive al Festival di San Marino classificandosi al secondo posto. Qui il sodalizio discografico con la Warner Music. L\'anno successivo viene invitato al Buskers festival di Ferrara.
Il 9 Novembre 2007 la Warner Music pubblica il suo primo album \"MALA TEMPORA\". Partecipa al Premio Tenco 2007 come \"nuova proposta emergente\".



SUPERLOWED
(Somma Vesuviana - Na)

Superlowed è un gruppo teatral-musicale composto da Mario Esposito (voce e testi), Alessandro Ferrara (elettronica e voce), Iacopo Di Girolamo (basso elettrico e video), Antonio Dibiase (chitarre). Nelle sue performance il quartetto addiziona musica elettronica, videoinstallazioni, canzonetta e inconsuete strumentazioni giocattolo a una girandola di citazioni letterarie, cinematografiche e pittoriche per proporre una forma nuova e straniante di cabaret dell\'assurdo.
Uno spettacolo lieve ma di sottile complessità che è stato inscenato, riscuotendo notevole successo di pubblico e critica, in numerosi Festival musicali, letterari e teatrali di rilevanza nazionale tra i quali. Alcuni brani dei Superlowed hanno suscitato l\'interesse di prestigiosi network radiofonici nazionali come Radio Deejay e Radio 2.


GIANLUCA REBUZZI
(Bologna)

Gianluca Rebuzzi nasce a Taranto nel 1976. Studia pianoforte e sin da bambino inizia a scrivere canzoni. Trasferitosi a Bologna per frequentare la facoltà di Filosofia continua a scrivere e arrivano i primi riconoscimenti, vincendo numerosi premi e festival.
Gli amici aumentano, le canzoni pure ma i produttori discografici latitano, aiutati dall\'atavica pigrizia e superficialità che regna indisturbata da secoli nel casato Rebuzzi.
Scoraggiato ma fiducioso, perplesso ma convinto, decide così l\'anno scorso di autoprodursi un disco \"Il Punto è\", registrato prima di tutto per riascoltarlo continuamente in auto nel tragitto casa/lavoro al fine di alleviare il peso del reale con l\'aiuto dei sogni. L\'operazione in questo senso è perfettamente riuscita ma facendo un\'attenta analisi costi-benefici sarebbe consigliabile cambiare mestiere.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2009 alle 11:33 sul giornale del 11 febbraio 2009 - 811 letture

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli, musicultura, musicultura festival


logoEV
logoEV