contatore accessi free

Il maltempo ha portato tanta neve per la stagione sciistica sui Sibillini

tralicci neve 4' di lettura 18/02/2009 - Ottime notizie dal consueto bollettivo neve, con cui l\'Iat di Sarnano rileva lo spessore del manto bianco sulle nostre montagne. Proprio il maltempo dei giorni scorsi, ha fatto slittare di un giorno il rilevamento. Tanta neve fresca, di ottima qualità e gli impianti del maceratese sono tutti aperti.


A Pintura di Bolognola la neve oscilla tra i 40 ed i 80 centimetri, ai Piani di Ragnolo di Acquacanina dai 50 ai 100 centimetri, a Monte Prata di Castelsantagelo sul Nera neve tra 50 centimetri ed un metro e mezzo, neve tra i 70 ed i 280 centimetri a Frontignano di Ussita e tra i 60 ed i 110 a Sassotetto-Maddalena di Sarnano. Una vera e propria \"boccata d\'ossigeno\" la neve caduta in queste giornate, che permette di allungare di qualche settimana, se le condizioni meteo consentiranno di conservare la coltre bianca. Una stagione sciistica che sinora ha dato soddisfazioni agli operatori e buoni riscontri di presenze. Un inizio positivo, un gennaio fortunato, ma negli ultimi giorni in alcune piste la neve stava iniziando a mancare, segnando una fine anticipata, dato che l\'unico impianto di innevamento artificiale è presente solo sulle piste di Sarnano.


La crisi si fa sentire anche quassù, ma ha un effetto particolare. Ci sono famiglie che hanno rinunciato a sciare, ma ci sono anche clienti nuovi, che si potrebbero chiamare \"locali di ritorno\", che scelgono la vicinanza e le offerte speciali degli skipass dei Sibillini, mentre prima magari preferivano i resort in Abruzzo, o le località alpine.


\"Tranne che nelle ultime tre settimane, in cui il maltempo non ha permesso le attività abbiamo avuto una stagione discreta - racconta Michele, maestro di sci di fondo ai Piani di Ragnolo - speriamo che questa nuova nevicata ci consenta di allungare la stagione fino a marzo. Abbiamo lavorato molto con le scuole, la differenza e la lunghezza delle piste consentono di soddisfare le diverse esigenze degli appassionati\". Negli ultimi anni, grazie all\'intervento delle istituzioni e della provincia, sono state apportate migliorie agli impianti, con l\'acquisto di un\'apposita segnaletica e di una motoslitta, molto utile per garantire la sicurezza in pista. Gli amanti del fondo sono in prevalenza persone oltre i 35 anni, di cui molti sono clienti molto fedeli.


Aria di festa di respira ad Ussita, dove sulle piste da sci, è stato disputato il trofeo di San Valentino sulla neve, dedicato a tutti gli innamorati. A vincerlo sono stati marito e moglie, due soccorritori del gruppo Marco Peda. Il 22 si replica con il Carnevale sulla neve, la premiazione della maschera più bella ed una gara free style. Una gara tutta \"in rosa\" è prevista per l\'8 marzo, in concomitanza con la festa della Protezione Civile. \"Questa è stata una delle migliori stagioni sciistiche in assoluto - spiega Eleonora Pascucci segretaria degli impianti di risalita di Frontignano - iniziata bene con il week dell\'Immacolata, con ottime presenze nell\'alta stagione tra il 24 dicembre ed il 6 gennaio\". Di fronte all\'ottimismo non mancano le problematiche.\"Diversi impianti sciistici della provincia, tra cui la seggiovia di Frontignano - spiega la segretaria - hanno terminato la loro vita tecnica, per cui abbiamo presentato un progetto alla Regione. Se non saranno rinnovati, non potranno essere utilizzati. Un altro punto importante per gli operatori, sarebbe la possibilità di avere un impianto di innevamento artificiale, che darebbe garanzia di apertura\".


Con il suo nuovissmo snowpark, Ussita è piena di giovani, così come Sarnano dove la pista per snowboard è gettonatissima. \"Abbiamo un maggiore numero di presenze la domenica, rispetto al sabato - racconta Siham Amal, barista al rifugio La Capannina di Sassotetto - i nostri clienti i gran parte sono marchigiani, ma non mancano australiani, tedeschi, ma soprattutto inglesi. Ci vorrebbe maggiore informazione sui servizi, in particolare per la ristorazione self service\". Sarnano è letteralmente presa d\'assalto la domenica. Operatori compatti ed \"agguerriti\" anche a Monte Prata. Gli impianti sono stati rinnovati di recente, con piste per i diversi livelli tecnici, e l\'associazione \"Operatori turistici Alto Nera\" che conta oltre 130 soci sta mettendo in campo progetti per lanciare il turismo sportivo nella zona.


Una specialità della stazione sciistica sono le \"ciaspole\" le racchette da neve con cui si possono compiere escursioni a piedi. Sono stati rinnovati da poco più di tre anni, gli impianti di Pintura di Bolognola. \"Siamo abbastanza soddisfatti di come è andata la stagione, anche se si può sempre migliorare - raccontano i gestori degli impianti di risalita - grazie alla neve fresca possiamo dire che ricominciamo da capo la stagione, perchè ultimamente la neve si stava quasi sciogliendo\". Il punto di forza commerciale, è la possibilità di acquistare lo skipass stagionale in offerta, per tutti i soci dello sci club locale.



   

di Monia Orazi




Questo è un articolo pubblicato il 18-02-2009 alle 01:06 sul giornale del 17 febbraio 2009 - 824 letture

In questo articolo si parla di attualità, monia orazi, tralicci neve


logoEV
logoEV