contatore accessi free

Quadrilatero, qualcosa si muove con andamento lento

superstrada 2' di lettura 19/02/2009 - Qualcosa si muove, anche nel versante maceratese, dei cantieri per il progetto Quadrilatero. Lunedì, nel corso della consegna dei lavori da parte della società Quadrilatero per il completamento della direttissima nella parte marchigiana, della SS 76 nei tratti Fossato di Vico-Cancelli e Albacina-Serra San Quirico, si è parlato anche dei cantieri, presenti e futuri che interessano la provincia di Macerata.

Entro il mese di marzo ed aprile, dovrebbe tenersi la conferenza dei servizi, con tutti i soggetti interessati, per la realizzazione della Pedemontana, il collegamento intervallivo tra Muccia e Fabriano, che servirà a collegare le statali 77 e 76, il cui progetto definitivo è stato approvato in via tecnica lo scorso agosto. Mancano una serie di passaggi tecnici, prima del progetto esecutivo e dell\'appalto dei lavori, come la conferenza dei servizi e la definizione delle aree di implementazione, i bandi di gara per le aree leader, da destinare agli insediamenti produttivi.


“Nella nostra zona siamo rimasti piuttosto indietro rispetto alla tempistica indicata, riguardo la Pedemontana – ha commentato il sindaco di Matelica Patrizio Gagliardi – una necessità molto sentita dalla nostra comunità, sempre più strozzata dal traffico. Speriamo siano chiariti al più presto i tempi, dato che il progetto definito ed il finanziamento c\'è già”. Per quanto riguarda i lavori lungo la statale 77, procedono secondo i tempi previsti i lavori nel tratto di 2,7 km tra Collesentino e Pontelatrave, iniziati da quasi due anni, mentre viene indicata per giugno 2009 la probabile apertura Foligno-Pontelatrave di circa 34,7 km, in cui è in corso la progettazione esecutiva.



Nei documenti forniti dalla società Quadrilatero, sono stati approvati i progetti definitivi dell\'allaccio a Civitanova tra la 77 e la statale 16 Adriatica, per un tratto di 1,3 km, sono in corso di istruttoria interna alla società i progetti definitivi per l\'intervalliva di Macerata (3 km), quella tra Tolentino e San Severino (7,2 km), la statale 78 tra Sforzacosta e Sarnano (28 chilometri). \"Auspico un avvio più celere possibile della Pedemontana non inclusa nel tratto consegnato oggi – ha detto Daniele Salvi, assessore provinciale alle attività produttive – una tratta essenziale nel progetto di rilancio del distretto della meccanica, attualmente in grande difficoltà. La Pedemontana consentirebbe quell\'accessibilità che oggi manca, al fine della competitività delle imprese”


   

di Monia Orazi




Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2009 alle 01:18 sul giornale del 18 febbraio 2009 - 793 letture

In questo articolo si parla di attualità, monia orazi


logoEV
logoEV