contatore accessi free

Tolentino: sulle scuole Massi contesta le scelte della Provincia

Francesco Massi 2' di lettura 21/02/2009 - Durante l\'incontro del presidente della Provincia con i tolentinati studenti e docenti hanno contestato il fatto che le scuole superiori della città non hanno ancora una palestra e che, per svolgere un\'assemblea, non c\'è un\'aula magna ad accogliere tutti e debbono andare in un\'altra sede a pagamento

\"Le carenze coperte con la demagogia vengono a galla\": sono le parole del consigliere comunale e regionale Francesco Massi (Pdl) per il quale a Tolentino la provincia ha speso meno soldi che nelle altre città con l\'avallo e l\'ossequio dei partiti del centrosinistra.


\"Mi preme ricordare tutti gli interventi che abbiamo fatto per denunciare l\'inadeguatezza e la carenza della soluzione scelta per le scuole superiori al palazzo Varano. Noi l\'avevamo previsto e preannunciato. Ora c\'è un fatto nuovo: per la prima volta studenti e insegnanti contestano il \"potere rosso\". Di fronte all\'imbarazzo di Ruffini e Silenzi quest\'ultimo ha detto che la Provincia pagherà l\'affitto del locale per lo svolgimento delle assemblee. Io dico che non serve l\'elemosina della Provincia! Non risolve certo il problema così come non credo che la palestra nell\'area dell\'ex oratorio sia una scelta giusta. Dunque oggi qualcuno si accorge degli errori del passato… Poi le \'intellingenze\' di DS e Margherita hanno fatto il resto bocciando sia la nostra proposta sia quella di Pigliapoco: il risultato è sotto gli occhi di tutti, ma pagano solo gli studenti\".



Ricordiamo che ai primi anni \'90 il consigliere Francesco Massi fece la proposta di portare tutto il polo scolastico delle Superiori all\'interno dell\'attuale complesso scolastico \'Don Bosco\', ove ci sono ora le scuole dell\'obbligo, delocalizzando queste ultime in alcuni quartieri fuori dal centro storico.

   

da Simone Baroncia




Questo è un articolo pubblicato il 21-02-2009 alle 11:59 sul giornale del 20 febbraio 2009 - 867 letture

In questo articolo si parla di attualità, francesco massi, simone baroncia


logoEV
logoEV