contatore accessi free

Appignano è il comune più riciclone della Provincia

porta a porta 1' di lettura 21/02/2009 - Con una percentuale record del 75,61 riferita al 2008 Appignano conquista il primo posto, in provincia di Macerata, nella raccolta differenziata porta a porta, e continua a mantenere ottime prestazioni registrando, a gennaio 2009, un 75,56% che lo vede dietro soltanto a Montelupone.

Una bella soddisfazione per l\'Amministrazione comunale che ha scommesso con entusiasmo nella sperimentazione avviata a dicembre 2007 in collaborazione con il Cosmari e con la Provincia di Macerata. \"Siamo molto contenti - commenta il sindaco Maurizio Raffaelli, ricordando, fra l\'altro, i recenti attestati ottenuti alla Fiera \"Ecomondo\" di Rimini e a Senigallia con il Premio \"Comuni Ricicloni 2008\" - e per questo ringrazio i cittadini che, fin da subito, si sono attivamente impegnati con grande senso di responsabilità e spirito di appartenenza alla comunità, permettendoci di \'fare la differenza\'\".


Un riconoscimento dimostrato nei fatti, tant\'è che l\'Amministrazione comunale, nella predisposizione del bilancio di previsione del 2009, che verrà approvato nei primi giorni di marzo, ha previsto una prima riduzione della Tassa sui rifiuti del 7 per cento.


\"Era un impegno che avevamo preso - spiega Gilberto Palpacelli, assessore comunale all\'Ambiente - e che abbiamo potuto realizzare grazie a questo eccellente risultato, merito di tutti. Certo, è un primo segnale, che dimostra però che la strada intrapresa è quella giusta. La cosa più importante, adesso, al di là di ogni classifica, è mantenere stabili nel tempo questi dati e, se possibile, incrementarli, in modo da migliorare la vivibilità nel territorio comunale, contenere i costi di gestione e di smaltimento dei rifiuti e raggiungere una maggiore equità nel calcolo della Tarsu, riducendola in maniera ancora più apprezzabile\".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2009 alle 12:39 sul giornale del 21 febbraio 2009 - 753 letture

In questo articolo si parla di attualità, appignano, comune di appignano


logoEV
logoEV