contatore accessi free

Crisi economica: accordo con le banche per cassa integrazione anticipata

uil 1' di lettura 21/02/2009 - La proposta illustrata da Fioretti nel corso del direttivo provinciale Uil di Macerata: in provincia 2500 lavoratori in cassa integrazione, mentre 300 dipendenti dell\'artigianato posti in \"sospensione\" nell\'ultimo mese.

\"Un ruolo più attivo degli istituti di credito nel sostenere i lavoratori che vengono messi in cassa integrazione. Insieme alle altre confederazioni, abbiamo pensato ad un accordo, che proporremo anche alla Giunta regionale la prossima settimana, attraverso il quale si riesca ad ottenere dalle banche del nostro territorio la disponibilità ad anticipare l\'indennità di cassa integrazione ai lavoratori, nel periodo, solitamente di alcuni mesi, che intercorre tra la messa in cassa integrazione e l\'erogazione materiale della prestazione da parte dell\'Inps.\"


E\' la proposta illustrata dal segretario generale Uil Marche Graziano Fioretti nel pomeriggio nel corso del direttivo della Uil provinciale di Macerata, che si è riunito per analizzare la drammatica situazione che sta investendo numerose aziende della provincia. Nel territorio maceratese – ha riferito il segretario Uil Macerata Roberto Broglia –sono circa 2500 i lavoratori in cassa integrazione e il dato è in preoccupante aumento.


Non solo: i grandi gruppi del settore tessile stanno facendo costante ricorso alla cassa integrazione, mentre si trovano costretti, in cambio di qualche commessa per la prossima stagione, a ritirare l\'invenduto ai fornitori.


Se possibile ancora più grave la situazione per i terzisti di abbigliamento e calzature dove, nell\'attesa di accedere agli ammortizzatori in deroga, solo nell\'ultimo mese circa 300 lavoratori sono stati posti \"in sospensione\", mantenendo cioè il posto di lavoro, ma senza lavorare e, quindi, senza ricevere una retribuzione.


   

da Uil




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2009 alle 18:16 sul giornale del 21 febbraio 2009 - 837 letture

In questo articolo si parla di sindacati, politica, macerata, uil, cassa integrazione, uil marche, lavoratori


logoEV
logoEV