contatore accessi free

Tolentino: divampa la polemica sul carnevale

carnevale 2' di lettura 23/02/2009 - A Tolentino è stato montato un grande tendone da circo nella piazza principale per far divertire ragazzi e bambini durante i giorni di carnevale, con tanta musica, giocolieri e clown. Un\'attrazione che però ha suscitato polemiche, perchè per montare questo tendone sono stati apposti 20 picchetti sulla piazza della Libertà, che hanno fatto leva su 20 \'sanpietrini\'.

Subito si sono levate le critiche da parte di pochi cittadini e dal Partito della Rifondazione Comunista, che hanno bollato questa azione come scempio deturbativo della piazza. A queste ingiuste polemiche ha risposto il presidente della Pro Loco T.C.T., Edoardo Mattioli: \"Se mi è consentito, credo che ben farebbe il segretario del PRC di Tolentino a leggere gli atti ufficiali dell’Amministrazione comunale. Infatti con una apposita delibera, il Sindaco e la Giunta hanno deliberato un contributo, per l’organizzazione di due feste, di 1.000 euro. Una spesa certamente contenuta, visto che tutta la manifestazione, come si può facilmente intuire, ha costi ben più elevati.


L’idea della Pro Loco, condivisa dall’Amministrazione comunale, è quella di promuovere due feste, completamente gratuite, riservate a tutta la famiglia. Il tradizionale carnevale, che la nostra associazione organizza da 16 anni, ininterrottamente, viene spostato in piazza per evitare problemi al parquet del Palasport, il quale è stato appena rifatto. Per quanto riguarda la piazza, è stato decisa preventivamente la sostituzione dei \'sanpietrini\' che sono stati bucati. La spesa ovviamente è a totale carico della Pro Loco.


A proposito delle persone in difficoltà e senza lavoro, crediamo che anche una festa gratis possa essere di aiuto alle famiglie, che così possono trascorrere insieme il carnevale. Infine per quanto riguarda la festa del sabato, abbiamo ritenuto giusto collaborare con un gruppo di giovani che hanno già dimostrato di sapersi impegnare e di organizzare belle manifestazioni, proprio rivolte ai giovani, evitando, una volta tanto, gli spostamenti verso le discoteche della costa. Quindi il buon senso noi lo utilizziamo al contrario di chi imbratta i muri o affigge manifesti senza autorizzazione e fuori degli spazi consentiti, di cui il segretario però non fa cenno o non si preoccupa\".


Come sempre constatiamo che a Tolentino, quando qualcuno si impegna ad organizzare qualcosa che ravvivi la vita tolentinate, assistiamo a \'prese di posizione\' incomprensibili. D\'altra parte è opportuno precisare che la festa del Carnevale è un\'occasione di incontro e di spensieratezza e come tale va vissuta!


   

da Simone Baroncia




Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2009 alle 18:34 sul giornale del 23 febbraio 2009 - 735 letture

In questo articolo si parla di attualità, carnevale, tolentino, simone baroncia


logoEV
logoEV