contatore accessi free

San Severino: a Gianrico Tedeschi la Maschera d\'Argento

2' di lettura 25/02/2009 - Mercoledì 25 febbraio, in occasione dello spettacolo “La Rigenerazione” di Italo Svevo per la regia di Antonio Calenda, presente nel cartellone dell’ultima stagione di prosa, l’Amministrazione comunale di San Severino Marche assegnerà, nella suggestiva cornice del teatro Feronia, il Premio alla carriera teatrale “Maschera d’Argento Virgilio Puccitelli. Città di San Severino Marche”, a Gianrico Tedeschi.

La “Maschera d’Argento”, realizzata dall’artista orafo Adriano Crocenzi di San Severino Marche, è un riconoscimento istituito dall’Amministrazione comunale settempedana nel 2007 per onorare la memoria di Puccitelli, autore di drammi per musica tra i più rappresentativi del Seicento italiano, nato a San Severino nel 1599 e scomparso nel 1654. Nella prima edizione la “Maschera d’Argento” venne assegnata a Carlo Giuffré mentre lo scorso anno venne consegnata, ex aequo, a Franca Valeri e ad Anna Maria Guarnieri.


Ogni anno il premio, a termini di regolamento, va ad uno o più personaggi del mondo dello spettacolo “che abbiano un prestigioso curriculum professionale e che siano presenti nella stagione di prosa del teatro comunale Feronia”. L’Amministrazione comunale, dopo aver attentamente esaminato la relazione tecnica redatta dalla Commissione teatrale, presieduta dal professor Giancarlo Gioia Lobbia, e dal direttore artistico del teatro, il professor Alberto Pellegrino, ha accolto le indicazioni e le valutazioni contenute nella suddetta relazione e ha deciso di assegnare la “Maschera d’Argento 2009”, appunto, a Gianrico Tedeschi “per avere dimostrato – si legge nella motivazione che accompagna l’assegnazione del premio – in oltre cinquant’anni di attività nel campo dello spettacolo di prosa, nel cinema e nella televisione, straordinarie qualità interpretative come protagonista in opere appartenenti a tutti i generi teatrali, dalla tragedia al dramma borghese, dalla commedia al teatro da camera, dalla commedia musicale all’operetta, dai classici greci e latini alla commedia dell’arte, dal teatro dell’assurdo alla nuova drammaturgia, acquisendo a pieno merito il titolo di Maestro della Scena italiana”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2009 alle 14:03 sul giornale del 25 febbraio 2009 - 763 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, san severino marche, Comune di San Severino Marche


logoEV
logoEV