contatore accessi free

Corridonia: mancano i soldi per il recupero del dipinto di Mussolini

1' di lettura 28/02/2009 - Mancano i soldi per completare il recupero del dipinto di Mussolini che ha fatto tanto discutere

Non c\'è pace per il Duce dipinto, sulla parete del municipio di Corridonia. L\'opera di Ciarlantini, il cui recupero avviato dall\'amministrazione comunale ha suscitato un vespaio di polemiche e prese di posizione dei diversi settori politici, rischia di non rivedere la luce per mancanza di fondi.


Da alcune settimane sono al lavoro due restauratori, che hanno già recuperato il soffitto a cassettoni della sala, ed avevano iniziato a disseppellire dall\'intonaco l\'inconsueta immagine di Mussolini come un novello San Giorgio. Gli 80 mila euro stanziati dall\'amministrazione comunale per completare il lavoro però potrebbero non bastare. Sulle pareti potrebbero esserci altri dipinti, che celebrano gli eroi come Corridoni e Nicolai. Entro ottobre dovrebbe essere inaugurata la casa museo dedicata al sindacalista che ha ribattezzato il paese con il suo cognome, soppiantando l\'antica Pausula.


L\'amministrazione comunale ha espresso preoccupazione per il recupero completo e funzionale dell\'affresco, testimonianza dell\'epoca, la stessa in cui è stata edificata la piazza. Nel 1936 venne rifondato il centro di Pausola con un intervento urbanistico che fece seguito al decreto del 1931 di nomina di Corridonia: città di Corridoni.


(foto gentilmente fornita da Gabor Bonifazi)

   

di Monia Orazi






Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2009 alle 20:05 sul giornale del 28 febbraio 2009 - 4685 letture

In questo articolo si parla di attualità, monia orazi


logoEV
logoEV