Castelraimondo: festa della Protezione civile, raccolti fondi per l\'Abruzzo

soldi 1' di lettura 03/06/2009 - Saranno donati ad una struttura dell\'Abruzzo, i fondi raccolti durante la seconda festa della Protezione Civile. Si è pensato alla “Casa accoglienza Immacolata Concezione di San Gregorio”, quell’istituto dove una suora, con il suo corpo ha protetto 5 bambini e dove una piccola parete con un crocifisso ancora appeso è rimasta in piedi in mezzo a tanta distruzione.

La protezione civile di Castelraimondo, i cui volontari sono intervenuti in Abruzzo, ha pensato di aiutare la rappresentante di quella Casa, Suor Mirella, donandole il ricavato della manifestazione. Iniziativa condivisa anche dal gruppo Folk di Castelraimondo che ha unito i fondi raccolti con le attività teatrali, durante lo spettacolo della serata del 30 maggio, dal titolo “Un sorriso per l\'Abruzzo”.


La seconda edizione, della festa, nonostante il maltempo, ha visto a cena sotto i portici della mensa scolastica 160 persone, con la musica dei Mistrans e dei Figli del Sole. Il pomeriggio si era aperto con un convegno di approfondimento sugli effetti geologici emorfologici del terremoto, illustrati dal prof.Marco Materazzi dell\'Università di Camerino.


L\'ing.Carmine Calafiore, coordinatore del gruppo comunale di Castelraimondo, ha illustrato gli effetti sulle strutture abitative, le zone sicure e vulnerabili a seconda delle tipologie abitative. E\' stata effettuata una comparazione tra il sisma del 97 nelle nostre zone, ed il recente evento dell\'Aquila. Sono intervenuti anche il dott.Severini della Protezione civile delle Marche ed Mauro Perugini, responsabile regionale dei volontari.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2009 alle 16:36 sul giornale del 03 giugno 2009 - 850 letture

In questo articolo si parla di protezione civile, politica, castelraimondo, comune di castelraimondo, soldi, Abruzzo





logoEV