Tolentino: piano dell’offerta formativa territoriale

stemma comune di tolentino 5' di lettura 05/06/2009 - Il Comune di Tolentino, insieme alle scuole presenti nel territorio comunale, è impegnato nel promuovere l’educazione e l’istruzione per tutti i bambini e i ragazzi della città, offrendo pari opportunità formative per favorire una crescita equilibrata.

Il Comune, con una Delibera di Giunta, ha approvato un Atto di indirizzo per avviare per la prima volta nel proprio territorio un sistema educativo integrato.

La finalità è quella di mantenere e migliorare l’offerta formativa ed inserire tale offerta all’interno dello sviluppo della nostra città tenendo conto della storia del territorio e guardando alle innovazioni e alla costruzione del futuro.

Il progetto è di far diventare Tolentino una “città educativa” che si misura, in modo particolare, con i temi legati alla qualità della vita, al fenomeno dell’integrazione multietnica, alle diverse forme del disagio che spesso accompagna la crescita dei ragazzi e alla educazione ambientale.

In una fase complessa come quella attuale l’investimento sulla formazione dei giovani risulta decisivo ed è per questo motivo che il Comune è impegnato nel contribuire, per quanto di propria competenza, anche all’allargamento dell’offerta formativa e a difendere gli standard che permettano un adeguato processo formativo.

LE SCUOLE NEL NOSTRO COMUNE

Nella nostra città sono presenti diverse istituzioni scolastiche che garantiscono la copertura di tutti i livelli di istruzione (esclusa quella universitaria) ed una diversificazione degli indirizzi di studio. Sono presenti due istituti comprensivi (“Via A. Grandi” e “G. Lucatelli”), una scuola di infanzia paritaria (“T. Salvucci”), un istituto istruzione superiore con tre indirizzi (“F. Filelfo”) e un istituto professionale (“E. Rosa”). E’ presente, inoltre, il Centro per l’Impiego.

Gli studenti

La popolazione scolastica nell’anno scolastico 2008-2009 è complessivamente di 2.897 di cui 2.058 dalla materne alla scuole secondarie di primo grado e di 839 nelle scuole secondarie di secondo grado e professionale Per quanto riguarda i nuovi studenti “stranieri” la presenza media è del 13,8%, con punte del 34% nell’IPIA e del 20% nell’Istituto Comprensivo “Don Bosco” (da segnalare il 32,6% nella materna e il 31,91% nelle elementari nel plesso “Bezzi” e il 21,52% nella scuola media “Alighieri”) (v. Tab. 1).

Il personale Gli operatori impegnati nel sistema scolastico della nostra città sono complessivamente 520, di cui 420 docenti e 100 non docenti (v. Tab. 2).

Il P.O.F.T.

Il P.O.F.T. è il Piano dell’Offerta Formativa Territoriale che permette di sviluppare un sistema formativo integrato nel nostro Comune, favorisce l’individuazione di una specifica identità culturale e progettuale, garantisce la trasparenza degli interventi, permette la creazione di un progetto didattico partecipato attraverso il coinvolgimento diretto degli operatori scolastici insieme ai funzionari del Comune e dell’Amministrazione Comunale. Inoltre, permette anche la costruzione di una memoria storica dell’attività promossa e patrocinata dall’Amministrazione nell’ambito scolastico. Con il P.O.F.T. si cerca in modo sintetico: definire il patto di collaborazione operativa tra Comune e Scuola; creare le relazioni per tenere insieme tutti i soggetti che contribuiscono alla costruzione di un sistema formativo territoriale; determinare una offerta formativa più omogenea e qualificata; promuovere la possibile razionalizzazione della spesa; armonizzare i diversi tipi e gradi di istruzione; facilitare un sistema di servizi efficienti ed integrati.

GLI STRUMENTI OPERATIVI DEL SISTEMA FORMATIVO INTEGRATO

Gli strumenti operativi individuati per la realizzazione dell’Offerta Formativa Territoriale e garantire un coordinamento efficace tra Comune di Tolentino e Scuola si articolano in: tavolo permanente; piano annuale offerta formativa territoriale; conferenza servizi; comunicazioni assessorati; guida; conferenza comunale annuale.

1. Tavolo Permanente sulla Scuola

Per favorire un coordinamento stabile tra Comune e Comune e rendere sempre più omogenei gli interventi è stata formalizzata l’istituzione del “Tavolo permanente sulla Scuola” (già attivato in modo informale nel 2008).

2. Piano annuale dell’Offerta Formativa Territoriale

È un documento che si dovrà definire ogni anno è sarà costruito a partire dalle schede elaborate dalle Scuole e dal Comune. Il Piano sarà deliberato dalla Giunta Comunale.

Per quanto riguarda il 2008-09 è stato elaborato un primo documento che costituirà la base per il prossimo “Piano 2009-10”. Si tratta del primo tentativo di passare dai piani annuali dell’offerta formativa delle singole scuole al piano annuale territoriale che vede l’integrazione tra tutte le scuole e il Comune. Il Piano è stato elaborato all’interno di incontri di coordinamento tra l’assessore alla pubblica istruzioni, i funzionari comunali e i Dirigenti scolastici e un gruppo di lavoro costituito dai docenti che hanno partecipato attivamente. Il Piano annuale si articola in 4 aree tematiche e 27 progetti.

Area 1 - LINGUE E LINGUAGGI: Progetto Lettura e Biblioteca - Giornalino e quotidiano - Giornalino IIS Fillelfo - Teatro a scuola - Musica - Lingue straniere e L2 - Recupero e potenziamento.

Area 2 - NOI E IL TERRITORIO: Legalità e Consiglio Comunale dei Ragazzi - Consulta dei Giovani - Educazione stradale e patentino - Educazione ambientale - Amico dell’ambiente - Intercultura - Giochi, briciole e favole - Corso serale Sirio.

Area 3 - BENESSERE E SALUTE: Motricità e sport - Scuole Aperte - Educazione Alimentare - A tutta frutta - In cibo veritas - Prevenzione disagio scolastico e tossicodipendenze - Laboratori espressivi - Laboratori espressivi per diversamente abili.

Area 4 - SCEGLIERE PER CRESCERE: Accoglienza - Orientamento e continuità - Continuità - Stage aziendale.

3. Conferenza dei Servizi

Per meglio definire le linee di intervento e verificare gli impegni presi, è prevista la possibilità di convocare una “conferenza di servizi” da parte del Comune aperta ai dirigenti scolastici.

4. Comunicazioni degli Assessorati comunali che svolgono attività a favore della Scuola

Ogni anno tutti gli Assessorati comunali interessati presentano le iniziative da inserire nel piano annuale dell’offerta formativa territoriale.

5. Guida su carta e on line, pagina web

Il Piano annuale verrà sintetizzato in una guida e verrà realizzata una pagina sul web per informare le famiglie degli studenti sulle principali novità normative, sulle scadenze scolastiche, sulle iniziative del Comune per la Scuola e sulle attività scolastiche di rilevanza esterna.

6. Conferenza annuale

Ogni anno si terrà una conferenza comunale pubblica sull’offerta formativa territoriale e sulle problematiche della scuola aperta a tutti gli attori e alla cittadinanza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2009 alle 19:49 sul giornale del 05 giugno 2009 - 1046 letture

In questo articolo si parla di