Recanati: scontro auto-moto, vittima un centauro 17enne

118 1' di lettura 19/06/2009 - Tragedia a Recanati. Un centauro di 17 anni, in sella alla propria Caviga 12, è andato a schiantarsi contro un\'auto. Muore sul colpo.


La vittima, Luca Bonvecchi, residente a Chiarino di Recanati, è deceduto sul colpo a soli 17 anni in seguito ad un incidente stradale. Le cause sono ancora in corso di accertamento da parte della polizia stradale di Porto Recanati, giunta sul posto per i rilievi del caso, ma sembrerebbe chiara, al contrario, la dinamica dell\'incidente fatale per il giovane centauro.


La motocicletta, condotta dal 17enne, ha urtato sul lato destro un\'Audi TT, condotta da un 19enne di Recanati. Cadendo, il giovane centauro ha terminato la propria corsa contro il palo di un segnale stradale, rimasto piegato dal violento impatto. Tanta forza che neanche il casco, indossato regolarmente e andato distrutto nell\'impatto, ha potuto salvare la vita al giovane.


Al contrario, l\'altro giovanissimo ragazzo in sella alla moto Caviga 12, condotta da Luca Bonvecchi, ha riportato soltanto qualche escoriazione di pochissimo conto, nonostante il suo casco, indossato regolarmente, si è sfilato ed è stato rinvenuto a circa 50 metri di distanza. Infine, ancora meglio la sorte toccata al 19enne, alla guida dell\'autovettura.


Il recanatese di 19 anni, infatti, è rimasto illeso pur sotto choc, ovviamente, per la tragedia apparsa ai suoi occhi e di cui si è reso protagonista involontario. Questa la prima ricostruzione della Polizia stradale di Porto Recanati, giunta sul posto insieme al 118 che nulla ha potuto per salvare la vita al centauro.






Questo è un articolo pubblicato il 19-06-2009 alle 17:31 sul giornale del 19 giugno 2009 - 1052 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giovani, recanati, moto, auto, 118, morto, Sudani Alice Scarpini