Corridonia: musei aperti d\'estate

comune di corridonia 3' di lettura 27/06/2009 - D’estate Corridonia è un museo a cielo aperto. Continuano infatti gli appuntamenti culturali e gli eventi artistici promossi in occasione della “bella stagione”.

Sarà visitabile fino a lunedì 29 giugno la mostra dedicata alla “Maestà di Duccio di Buoninsegna” allestita dall’Associazione Culturale Montolmo, in collaborazione con la Parrocchia SS Pietro, Paolo e Donato e con il patrocinio del Comune. L’esposizione presenta diversi pannelli didascalici che consentono di approfondire tutte le tematiche che l’artista ha voluto sottolineare nel celebre dipinto.


La mostra inoltre anticipa l’arrivo a Corridonia della statua della Madonna di Fatima previsto per il prossimo settembre. Molto apprezzata, in quanto di elevato interesse storico culturale, l’incontro che l’Associazione Culturale Montolmo in collaborazione con l’Amministrazione comunale ha promosso lo scorso lunedì 22 giugno con la curatrice della mostra, la prof.ssa Mariella Carlotti, la quale ha raccontato una serie di aneddoti relativi l’opera.


La mostra è una delle iniziative che rientra nel progetto promosso dall’Amministrazione comunale e volta a favorire un approccio all’opera d’arte diverso rispetto alle normali mostre con l’obiettivo di far interagire il visitatore con la composizione artistica e quindi far apprezzare e comprendere maggiormente la valenza educativa della mostra. La mostra è visitabile sino al prossimo 29 giugno, nei giorni festivi dalle ore 18 alle ore 24 e nei giorni feriali, dalle ore 21 alle ore 24.


Per prenotare visite in altri orari si può contattare il numero 339.8531335. Resterà aperta sino a lunedì 29 giugno anche la mostra “L’arte della Natura” di Sergio Quintili. Lungo la spiaggia del mare, sui greti dei fiumi o sulle sponde dei laghi mareggiate, piene e correnti lasciano spesso resti di piante longeve che sale, acqua e terra hanno corroso per anni. I frequentatori di questi luoghi se ne servono speso per accendere dei fuochi o per riscaldarsi oppure per preparare saporite carni alla brace. Eppure, se uno si fermasse ad osservarli con attenzione, in molti di essi riuscirebbe certamente a scoprire le “bizzarrie” della natura. Uno di questi ultimi è Sergio Quintili che da qualche anno a questa parte ne ha fatto una vera e propria passione.


Li ricerca con attenzione, li pulisce con delicatezza e cerca con amore di mettere in luce tutto quel “bello” che essi contengono, un amore che lo ha spinto a presentarli al pubblico in una mostra che si tiene in occasione delle festività patronali in onore dei Santi Pietro e Paolo in piazza del Popolo, in alcuni locali adibiti ad esposizioni del Palazzo Manardi. C’è invece ancora una settimana di tempo per visitare a Villa Sant’Isidoro di Colbuccaro la rassegna internazionale di artisti emergenti. stARTup, un evento nato dalla volontà di Roberto Ronca, che ne ha ideato il concept e costruito la struttura, per dare visibilità ad artisti emergenti sulla scena nazionale ed internazionale, che hanno scoperto la propria creatività e l’hanno tradotta in arte.


stARTup vuole essere un trampolino di lancio, un “segnale di partenza”, un appuntamento annuale nel quale gli artisti possano riconoscersi e farsi riconoscere.


La mostra di arte contemporanea resterà aperta fino a domenica 4 luglio 2009.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2009 alle 15:37 sul giornale del 27 giugno 2009 - 600 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di corridonia, comune di corridonia, stemma





logoEV