Corridonia: biblioteca comunale, inaugurazione

biblioteca 2' di lettura 17/09/2009 - Sabato 19 settembre sarà inaugurata a Corridonia la Biblioteca comunale. La cerimonia avrà inizio alle ore 16.30 e si terrà presso la Chiesa di S. Francesco, in piazza F. Corridoni.

Interverranno il Sindaco Nelia Calvigioni, l\'Assessore alla Cultura Massimo Cesca, il Direttore della Biblioteca degli Uffizi di Firenze Claudio di Benedetto ed il responsabile della Biblioteca comunale Michele Spanò. Alle ore 18 taglio del nastro presso la sede della Biblioteca a Palazzo Persichetti-Ugolini in piazza del Popolo. La cerimonia è promossa dal Comune di Corridonia con il patrocinio ed in collaborazione con Regione Marche, Provincia di Macerata, Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata, Camera di Commercio e Università di Macerata.

Questi i servizi offerti dalla Biblioteca comunale che, ricordiamo sarà aperta al pubblico il mercoledì ed il venerdì dalle 15 alle 19 ed il sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19: catalogo in rete (Opac Unimc) patrimonio documentario di circa 2000 monografie, sale lettura, consultazione, prestito esterno, reference e assistenza all\'utenza, community information, informazione e consulenza bibliografica, mediateca, sale conferenze, visite guidate, ricerca su cataloghi cartacei ed elettronici, postazione dedicata alla navigazione web, prestito interbibliotecario, document delivery.

La Biblioteca comunale di Corridonia trae le sue origini dalla storica Biblioteca della Scuola Tecnica fondata dal Consiglio degli insegnanti nel 1866 e vede risalire la sua prima nascita ufficiale al 1899 quando, sotto la denominazione di Biblioteca popolare circolante “Luigi Firmani”, venne istituita grazie ad una iniziativa congiunta del segretario capo dell\'allora Comune di Pausola, Carlo Firmani ed un nucleo di concittadini. Da allora ebbe una vita piuttosto movimentata. Nel 1928 fu, ad esempio, trasferita per alcuni anni in uso al Dopolavoro “F. Corridoni trovando sede in una apposita sala dell\'istituzione. Poi nei primi anni ottanta venne chiusa.

Oggi, dopo quasi due secoli di storia, ha trovato dimora, assieme ad un\'altra importante struttura culturale come la Pinacoteca civica, presso l\'antico Palazzo Persichetti-Ugolini. Il suo patrimonio documentario consta attualmente di circa 200 monografie, divise fra materiale antico e moderno. Fra le tante opere di pregio (es. dizionari, enciclopedie, mediateca) vanno, senza dubbio, menzionati il ricco Fondo d\'Arte (testi anche in inglese, francese e tedesco) nelle sue molteplici sfaccettature, la vasta scelta di romanzi classici e moderni e la notevole sezione Marche.

Peculiari risultano, invece, essere i ricchi fondi tematici relativi ai più importanti personaggi storici locali, quali Filippo Corridoni e Luigi Lanzi, oltre alla sezione Corridonia ed alle donazioni Bora, Cotroneo, Craia, Marcelletti e Taddei. Nell\'ottica di un continuo miglioramento della propria offerta e di un avvicinamento della cittadinanza al mondo della lettura, si auspica, quanto prima, di poter mettere a disposizione dell\'utenza anche una serie di presentazioni di monografie, giornate di incontro con gli autori e progetti di lettura.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2009 alle 17:12 sul giornale del 17 settembre 2009 - 1283 letture

In questo articolo si parla di attualità, biblioteca comunale, corridonia, comune di corridonia





logoEV