Asta Genova, il Comune acquisisce documenti della famiglia Ricci

asta 1' di lettura 25/11/2009 - Anche il Comune di Macerata ha partecipato all\'asta che si è tenuta a Genova il 16 e 17 novembre scorso acquisendo alcuni documenti interessanti la famiglia Ricci Petrocchini. I documenti saranno destinati ad incrementare i fondi manoscritti della Biblioteca.

Si tratta in particolare di un ritratto del marchese Domenico Ricci, di puro valore documentario, che permette comunque di conservare un\'immagine dell\'omonimo fondatore dell\'Asilo infantile e benefattore della città e di un gruppo di 39 lettere e documenti relativi ad Amico Ricci, suo fratello maggiore, che fu autore della prima storia dell\'arte delle Marche nel 1834.

Inoltre, gli studiosi di questo importante personaggio, fra i quali Anna Maria Ambrosini, dell\'Università di Urbino che con il volume \"Dotti amici\" a lui dedicato ha ricevuto il Premio Salimbeni lo scorso 31 ottobre, trovano in Biblioteca anche altri materiali inediti a seguito di un precedente acquisto, effettuato nell\'estate 2009 sul mercato antiquario.


Si tratta di una porzione della corrispondenza con il fermano De Minicis, personalità che, come Alessandro Maggiori e Monaldo Leopardi, apparteneva alla fitta trama dei \"dotti amici\" e conoscenti, cui si rivolgeva abitualmente il marchese Amico Ricci per ricerche e controlli negli archivi della regione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2009 alle 16:06 sul giornale del 26 novembre 2009 - 711 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata





logoEV