Visso: risolto il caso del pensionato senza casa

Francesco Giovanni Brugnaro 1' di lettura 26/11/2009 - Da diverso tempo, Domenico Tebaldi, era salito agli onori delle cronache per le sue clamorose proteste. Ora grazie all\'intervento del vescovo e del prefetto è stata trovata una soluzione

Sarà ospitato in un appartamento di Tolentino, Domenico Tebaldi, il pensionato di Visso salito agli onori delle cronache per le proteste inscenate per avere una casa, tra cui incatenarsi al comune e lo sciopero della fame.


L\'uomo dal sisma del 1997 viveva in un container nella frazione di Fematre, poi il comune di Visso gli aveva assegnato una casa popolare, ma secondo Tebaldi non era adatta a lui, poichè c\'erano troppe scale da fare ed era troppo ampia. Ora grazie all\'intervento del prefetto Vittorio Piscitelli, è stato trovato per lui un appartamento a Tolentino.


Alle spese d\'affitto contribuirà in parte la curia di Camerino, con il fondo di solidarietà creato dal vescovo mons.Francesco Giovanni Brugnaro, ed in parte l\'amministrazione comunale di Visso, per un anno.






Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2009 alle 09:42 sul giornale del 27 novembre 2009 - 750 letture

In questo articolo si parla di cronaca, monia orazi





logoEV