Calcio: Settempeda, guardare avanti

2' di lettura 30/11/2009 -

Dopo la sconfitta all\'inglese subìta a Macerata dal Rione Pace non si inverte la tendenza negativa in casa biancorossa.



La truppa di Daniele Bozzi viene infatti superata per 2-0 anche dal Telusiano Monte San Giusto che così, grazie al quarto successo di fila, supera in classifica l’undici dei presidenti Teloni e Sileoni. Quest’ultimo è stato obbligato a non giocare dagli strali del giudice sportivo così come Teloni junior, al quale è stata tuttavia tolta una giornata di squalifica grazie al ricorso, cosicché tornerà a disposizione per il secondo confronto interno consecutivo di sabato pomeriggio con l’Esanatoglia.


Contro i calzaturieri non hanno potuto essere schierati per problemi vari: Gheroni, Traversi, Juri Elisei, Dialuce, Castelli e Nicolai. Insomma, mister Bozzi non ha potuto disegnare l’undici che avrebbe voluto. Tuttavia, “ringrazio tutti i ragazzi per come si sono comportati – ha detto il trainer sanseverinate - ; in queste condizioni (a gara in corso sono usciti, oltre al giovane Luca Governatori dopo 11’ di gioco a causa di problemi respiratori, anche il nuovo arrivato Damiani e Cerolini, i due centrali difensivi più esperti della rosa biancorossa, per problemi muscolari; due “tegole” non da poco, ndr) non potevamo fare di più. Abbiamo costruito diverse palle gol, in particolare nel primo tempo, ma come ci accade da un paio di turni non siamo stati bravi a concretizzare”.


Se alla falcidie della sfortuna si somma il rigore concesso ai rossoblu, il quale di fatto ha sbloccato la gara (poi virtualmente conclusa con il doppio “giallo” affibbiato a Scarpeccio) che ha fatto sorridere in tribuna anche il drappello di tifosi ospiti per l’eccessiva magnanimità del direttore di gara nel concederlo, il cerchio si chiude. Fra le note liete evidenziamo però l’ottimo approccio alla gara dell’esordiente (classe ’90) Edoardo Magnapane, dall’ora di gioco in luogo di Cerolini, e le numerose occasioni da rete create nella prima parte di gara. “Inoltre – ha ricordato il numero uno Teloni dalla prossima giornata potremo contare sul nuovo difensore Federico Tarquini, 27enne ex Matelica e Chiesanuova, che arriva animato da forti stimoli. E la campagna rafforzamento non è ancora da considerarsi conclusa. Non guardiamo per ora alla classifica ma concentriamoci sul lavoro, decisi a continuare il progetto iniziato da pochi mesi”.


In certi momenti è meglio… mettersi l’elmetto in testa e far passare la tempesta. Prima o poi i risultati arriveranno. Il co-presidente Teloni, intanto, per sabato suona la carica: “Dobbiamo tornare a vincere subito!”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2009 alle 17:13 sul giornale del 01 dicembre 2009 - 920 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, san severino marche, settempeda calcio





logoEV
logoEV