Camerino: il consiglio comunale ha approvato il piano casa

case disegnate 2' di lettura 05/12/2009 - Il Consiglio comunale con delibera n. 89 del 30 novembre u.s. ha dato attuazione agli articoli 4 e 9 della Legge regionale 8 ottobre 2009 n. 22 denominata \"Piano Casa\". L\'assessore all\'urbanistica del Comune di Camerino, Gian Luca Faustini, ha presentato al Consiglio la proposta di delibera.

La legge pubblicata sul Bur n. 96 del 15.10.2009 trova piena applicazione dal 1° dicembre 2009 e resterà in vigore per i 18 mesi successivi. Tale norma è stata emanata dalle Regione Marche sulla base dell\'intesa tra stato e regioni del 1° aprile 2009 con l\'obiettivo di riavviare le attività edilizie al fine di fronteggiare la crisi economica, difendere l\'occupazione, migliorare la sicurezza degli edifici e promuovere tecniche di edilizia sostenibile.


La legge prevede possibilità edificatorie di ampliamento dei fabbricati esistenti contenuti entro parametri ben precisi e non si applica ai centri storici ne ai nuclei frazionali. La legge dà ai Comuni la possibilità, entro 45 giorni dalla pubblicazione, di limitarne l\'applicabilità e/o introdurre ulteriori deroghe ai regolamenti edilizi ed alle previsioni dei piani urbanistici e territoriali comunali, provinciali e Regionali. La legge inoltre prevede una riduzione degli oneri di urbanizzazione dal 20 al 100%. Di fatto tale normativa, conciliata con l\'attuale normativa statale, risulta di difficile applicazione. Il Comune di Camerino non ha ritenuto quindi di dover integrare i divieti fissati dall\'art. 4 della stessa l.r. 22. Per poter provvedere all\'organizzazione dei procedimenti in conformità alla legge sono stati aumentati del 100% i diritti di segreteria.


Inoltre, non essendo possibile analizzare compiutamente gli standard urbanistici nelle parti del territorio dove verranno realizzati gli interventi, l\'Amministrazione ha stabilito di monetizzare gli standard stessi sulla base dei valori di mercato delle aree.

Tutto ciò per non offrire disparità di trattamento tra i cittadini e poter realizzare, nei termini di applicazione della legge, un piano particolareggiato esecutivo finalizzato a individuare delle aree per adeguare e migliorare gli standard urbanistici e fornirle di attrezzature pubbliche.


In sede di Consiglio, l\'assessore Faustini ha inoltre presentato un emendamento alla delibera, resosi necessario a seguito dell\'emanazione della Delibera di Giunta Regionale n. 1991 del 24.11.2009 in cui sono state approvatele linee guida all\'applicazione della legge. Infatti da esse sono emerse indicazioni che hanno chiarito alcune parti della legge stessa.


In particolare sia dal convegno sul piano casa, organizzato dal Comune di Camerino in collaborazione con il Collegio dei geometri di Camerino venerdì 27 novembre, sia dai pareri forniti da tecnici e consulenti, nonché dal confronto delle azioni intraprese da molti Comune della Regione è emerso che senza attuare alcune deroghe di fatto la legge sarebbe rimasta facilmente inapplicata.


La proposta è stata approvata con un solo voto di astensione.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2009 alle 14:11 sul giornale del 07 dicembre 2009 - 875 letture

In questo articolo si parla di attualità, case, camerino, comune di camerino, piano casa





logoEV
logoEV