Nuovo orario ferroviario: l’Idv contro i tagli di Trenitalia

1' di lettura 05/12/2009 - L’inaccettabile taglio di fermate e la riduzione dei servizi Eurostar ed Intercity sulla tratta adriatica prevista da Trenitalia a partire dal 13 dicembre, rappresenta un grave danno per tutta la comunità marchigiana.

Un disagio che va compreso ed assolutamente evitato. Per questo l’Idv si unisce alla grande mobilitazione in atto e presenterà un’interrogazione parlamentare in merito.

Scongiurare quanto paventato da Trenitalia è un dovere della politica che rappresenta e amministra questo territorio. Le Marche non sono seconde a nessuno. Siamo una Regione vitale e strategica, sia per il lavoro che per il turismo. Penso a Macerata, a Civitanova Marche, San Benedetto del Tronto, Porto San Giorgio, Senigallia e a quelle ricadute negative, sia in termini economici, turistici e sociali, che potrebbero colpirle.

Chiediamo, con forza e determinazione a Trenitalia, il rispetto del contratto sottoscritto insieme alla Regione Marche con il quale ha confermato l’attuale livello di coordinamento tra i servizi di lunga percorrenza e i servizi regionali ed escluso la soppressioni di treni o di fermate sul territorio regionale.

Pieno appoggio, quindi, da parte dell’Idv, ai pendolari, alle associazioni e alle istituzioni che si stanno mobilitando, nella consapevolezza che dobbiamo fare di più e in fretta.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2009 alle 17:05 sul giornale del 07 dicembre 2009 - 3621 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, senigallia, san benedetto del tronto, civitanova marche, trenitalia, porto san giorgio, idv macerata





logoEV
logoEV