Fiastra: la Provincia ristruttura il ponte sul lago

ponte sul lago di fiastra 2' di lettura 12/12/2009 - Il ponte sul lago di Fiastra sarà consolidato, ristrutturato ed ampliato, sia per adeguarlo dal punto di vista sismico, sia per migliorare la sicurezza stradale di veicoli e pedoni che lo attraversano.

Lo ha deciso la Giunta provinciale di Macerata, che ha approvato il progetto esecutivo dei lavori per un importo di 650 mila euro. Costruito più di mezzo secolo fa nel punto dove il fiume Fiastrone, con le sue acque, diventa lago, il ponte è una pertinenza della strada provinciale che collega Fiastra con Bolognola e il complesso montano dei Sibillini. Misura più di 80 metri di lunghezza, ha cinque “campate” con quattro piloni in acqua ed è l’unico collegamento viario tra le due sponde del lago. “L’intervento – ha sottolineato l’assessore ai lavori pubblici, Antonio Pettinari, nel presentare il progetto alla Giunta – si rende necessario data la sua ormai remota epoca di costruzione ed anche per adeguare le carreggiate alle esigenze del traffico, che durante la bella stagione è particolarmente intenso.



Il ponte – ha ricordato l’assessore provinciale – è inserito in un’area di pregio sia sotto il profilo paesaggistico-ambientale, sia turistico e per questo motivo il progetto prevede anche un adeguato intervento estetico, che tuttavia non modifica le linee della struttura”. Il lago di Fiastra, che è il più vasto bacino artificiale della provincia di Macerata, venne realizzato dall’Enel per scopi idroelettrici e, pur continuando a svolgere tale funzione, negli anni è diventato anche meta turistica, con migliaia di persone e villeggianti della zona montana che nei mesi estivi ne affollano le rive. Per il miglioramento della sicurezza stradale è previsto l’allargamento del ponte, dagli attuali otto metri e più di dieci metri e mezzo. Ciò consentirà di avere due corsie di marcia più ampie e due marciapiedi. Questi, illuminati che nelle ore notturne, saranno protetti verso l’esterno da nuovi parapetti con profili in “vetro poltruso con trattamento al quarzo”, mentre sul lato interno guard-rail e corrimano separeranno in modo netto il passaggio dei veicoli dal percorso pedonale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2009 alle 18:07 sul giornale del 14 dicembre 2009 - 788 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata





logoEV