Camerino: polemiche per il \'divieto\' di messa per gli studenti delle superiori

Francesco Giovanni Brugnaro 1' di lettura 21/12/2009 - I ragazzi dell\'Itc Antinori e dei licei, avrebbero dovuto partecipare alla messa celebrata dal vescovo mons.Brugnaro, sabato 19 dicembre

I ragazzi dell\'Itc Antinori e dei licei, avrebbero dovuto partecipare alla messa celebrata dal vescovo mons.Brugnaro, sabato 19 dicembre, ma una diffida inviata al preside dell\'Itc dall\'Uaar (Unione atei e agnostici irrazionalisti) lo ha indotto a sospendere la celebrazione.


A quel punto i ragazzi stessi hanno chiesto un\'assemblea d\'istituto a cui è stato invitato a partecipare il vescovo Brugnaro. Nella diffida sono citate tutte le normative a sostegno della tesi che non è possibile celebrare funzioni religiose all\'interno dell\'orario scolastico. “Per l\'istituto la messa a Natale e Pasqua è una tradizione – ha spiegato amareggiato il preside Bonacucina – al quale i ragazzi sono sempre stati liberi di partecipare o meno. Non conoscevo l\'esistenza di tale normativa, ma viste le sentenze del consiglio di stato, per evitare conseguenze si è deciso di rinunciare alla funzione”.


Nel corso dell\'assemblea Brugnaro ha tenuto una lezione sui valori fondanti della costituzione, invitando a vivere le proprie esperienze di fede, con maturità. La diffida ha suscitato malumori tra molti ragazzi e gli stessi genitori.






Questo è un articolo pubblicato il 21-12-2009 alle 00:01 sul giornale del 21 dicembre 2009 - 768 letture

In questo articolo si parla di cronaca, monia orazi





logoEV
logoEV