contatore accessi free

Corridonia: Sindaco, difficile la distinzione tra Circolo Montolmo e Pdl

nelia calvigioni 2' di lettura 23/12/2009 - Non è facile individuare e non è così chiara la distinzione tra il Circolo Montolmo e coloro che si richiamano al Pdl quando la pubblicazione “Montolmo e dintorni” si definisce un periodico del Circolo della Libertà e quando le pagine dedicate alla politica prima non vengono firmate, poi si dicono curate dallo stesso Pdl.

Credo che la diffusione di periodici a livello cittadino sia estremamente importante per la crescita della città e che una pubblicazione che dichiari di dare spazio alle opinioni di tutti, debba ospitare diversi contributi. Tra le righe degli articoli di “Montolmo e dintorni” però non si legge obiettività, ma un modo di fare informazione poco corretto da parte di chi dice di dare spazio alle diverse opinioni.

C’è da sottolineare che la realtà dei fatti è ben diversa da quello che si legge nel periodico. La nostra Amministrazione sta rispettando il programma elettorale e le promesse fatte ai cittadini. In questi due anni e mezzo si deve riconoscere, al di là di sterili e inutili polemiche, che abbiamo realizzato diversi interventi con la partecipazione a bandi del Fondo Sociale Europeo e a finanziamenti della Regione e Provincia ottenendo più di 2 milioni di Euro. Operiamo con disponibilità, trasparenza e dialogo con tutti i cittadini e associazioni favorendo una partecipazione diretta che ci viene riconosciuta da più parti, arrivando anche a sintesi, ossia giungendo alla predisposizione di scelte precise tenendo conto di un bilancio sempre più esiguo.

Crediamo che i bisogni di una città non abbiano colore politico per questo lavoriamo insieme per lo sviluppo del territorio. Più volte l’Amministrazione comunale si è resa disponibile al dialogo con tutte le associazioni di Corridonia. Nel luglio scorso, ad esempio, abbiamo incontrato tutti gli aderenti al Circolo Montolmo e abbiamo discusso di questioni legate alla vita sociale e culturale visto che l’associazione si dichiarava completamente estranea alle vicende politiche. In quell’occasione, il consigliere provinciale Piero Morresi, era assente. Ora però nelle diverse pubblicazioni leggiamo sempre più articoli dedicati alla politica e realizzati solo da un partito causando un’informazione di parte. Sono favorevole alla mediazione e al confronto, ma l’apertura deve essere da entrambe le parti e in particolare va distinta la critica politica dall’informazione vera e propria.

Rinnovo a tutte le associazioni ampia disponibilità al dialogo, ma il dibattito deve essere costruttivo.

   

da Nelia Calvigioni
sindaco di Corridonia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2009 alle 16:48 sul giornale del 24 dicembre 2009 - 1225 letture

In questo articolo si parla di politica, corridonia, nelia calvigioni


logoEV
logoEV