San Severino: si apre la stagione di prosa 2010 del teatro Feronia

2' di lettura 11/01/2010 - Mariangela D’Abbraccio ed Elisabetta Pozzi saranno le protagoniste del primo appuntamento del 2010 con la stagione di prosa al teatro “Feronia” di San Severino Marche dove questa sera (martedì 12 gennaio), a partire dalle 21,15, sarà di scena “La strana coppia”.

“La commedia di Neil Simon, una mitragliata di battute e situazioni comiche - scrive nella presentazione Francesco Tavassi, che ne firma la regia - richiede il lavoro di interpreti abituate a scandagliare e ad occupare ogni angolo interpretativo del personaggio così da non limitarsi a far risultare la storia semplicemente e superficialmente piacevole. La presenza di attrici del calibro di Mariangela D’Abbraccio e Elisabetta Pozzi è una meravigliosa occasione. La strana coppia è un capolavoro di divertimento intelligente, che dà la possibilità di sfruttare ogni opportunità comica senza remore intellettuali. La vicenda è ambientata nel presente per meglio comunicare l’attualità delle situazioni e per favorire quel processo di simpatica immedesimazione che spesso si innesca nel pubblico”.

La storia è quella di due donne completamente diverse: la prima, Fiorenza (Mariangela D’Abbraccio), è la classica donna di casa. Un angelo del focolare, dedita all’ordine e alla pulizia, moglie instancabile e madre attentissima. Forse proprio a causa di questo carattere ineccepibile il marito, stanco di una vita da cartolina, la abbandona per un’esistenza meno pianificata. Minacciando il suicidio, Fiorenza decide di recarsi a casa dell’amica Olivia (Elisabetta Pozzi) e di vivere per un po’ da lei.

L’unico problema è che l’amica è il completo contrario: divorziata da molto tempo, disordinata e impulsiva, dedita esclusivamente alla carriera. Nasce una convivenza strampalata, ricca di litigi, ma anche di grande complicità e sintonia. Lo spettatore ha davanti due protagoniste che, con il loro carattere estremamente esasperato, mostrano lati diversi di una femminilità che fa esplodere un’ossessione smisurata. Donne sole, spaesate, che nel comportamento nevrotico trovano un ottimo modo per difendersi (o forse per nascondersi) dal mondo. Personaggi che presentano al pubblico due facce di una stessa medaglia, sfaccettature di un universo che non si può mai descrivere pienamente, ma tutto questo con grande comicità, regalando risate e sorrisi a non finire.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2010 alle 16:48 sul giornale del 12 gennaio 2010 - 877 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di spettacoli, san severino marche, Comune di San Severino Marche, teatro Feronia





logoEV