Terremoto: attiva la sala provinciale della Protezione civile

protezione civile generico 1' di lettura 12/01/2010 - Dopo la seconda scossa di terremoto delle 9,25 (magnitudo 4.0 Richter) la Provincia di Macerata ha attivato ieri mattina la sala provinciale di protezione civile in viale Indipendenza.

Il personale del servizio protezione civile si è subito messo in collegamento con i Sindaci ed i tecnici del Comuni più vicini all’epicentro, localizzato tra Loro Piceno, Sant’Angelo in Pontano e il confinante territorio fermano, ricevendo confortanti notizie.


Nessun danno a persone e cose viene al momento denunciato, salvo cadute di calcinacci, senza conseguenze, in alcune strutture private delle località vicine all’epicentro stesso. I sopralluoghi sono ancora in corso e lo saranno ancora per diverse ore. I primi edifici ad essere stati ispezionati sono stati quelli scolastici.


Nelle scuole dei Comuni dell’epicentro le lezioni sono state sospese, mentre in numerose altre località – tra cui Macerata, dove la scossa delle 9,25 si è sentita distintamente - diversi presidi hanno fatto uscire gli alunni, che sono successivamente rientrati in aula. I tecnici del settore edilizia scolastica della Provincia stanno compiendo accertamenti nelle scuole superiori gestite direttamente dall’Amministrazione provinciale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2010 alle 17:17 sul giornale del 13 gennaio 2010 - 717 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, protezione civile, macerata, provincia di macerata





logoEV