Recanati: Giornata della Memoria, Convegno Internazionale su Auschwitz

3' di lettura 28/01/2010 - Con Legge 20 Luglio 2000 n. 211 il Parlamento Italiano ha istituito la ricorrenza del “Giorno della Memoria”,aderendo così alla proposta internazionale di dichiarare il 27 Gennaio di ogni anno come giornata in commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo e del fascismo,dell’Olocausto e in nome di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto e salvato i perseguitati.

La data del 27 Gennaio è in ricordo dell’Anno 1945 quando le truppe sovietiche dell’Armata Rossa arrivarono presso la città di Oswiecim (Auschwitz) scoprendo il campo di concentramento e liberando i pochi superstiti. Da quella scoperta si cominciò a comprendere l’orrore del genocidio nazista. Oggi molti Paesi celebrano lo sterminio del popolo ebreo oltre naturalmente l’ONU , a seguito della risoluzione 60/7 del 1 Novembre 2005.

Accanto alle iniziative più tradizionali che le numerose Istituzioni promuovono per non dimenticare quella fase buia della storia dell’Europa,ci sono sempre più iniziative peculiari come quelle volte a ricordare il contributo di quanti si sono resi per difendere e salvare i perseguitati, i cosiddetti “giusti”. Dopo la seconda guerra mondiale il termine “Giusti tra le nazioni” è stato utilizzato per indicare i non-ebrei che hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita per salvare anche la vita di un solo ebreo dal genocidio nazista conosciuto come Shoah.

Ad oggi oltre 22.000 “Giusti tra le nazioni” hanno avuto l’onorificenza da un’apposita commisione internazionale. Altro aspetto che è al centro dell’attenzione delle iniziative promosse dalle Istituzioni è quello della deportazione degli operai italiani nelle fabbriche naziste e quindi la realtà dei campi di lavoro.

L’Amministrazione Comunale di Recanati in collaborazione con la Presidenza del Consiglio e l’Assessorato alle Culture ha inteso stilare una programmazione coinvolgendo numerosi soggetti recanatesi,Istituzioni, associazioni ed enti che si sono messi a disposizione per conferenze e avviare una proficua collaborazione con il Comune. Si ringraziano pertanto: l’ANPI, l’Istituto Storico della Resistenza di Macerata,l’ANED Associazione Nazionale Ex Deportati, la Comunità Ebraica delle Marche, l’Università di Macerata – il Laboratorio Recanati – l’Arci – il Circolo Culturale Fonti San Lorenzo ed il Circolo del Cinema.

Grazie a loro il programma ha visto l’allestimento di una mostra su “L’altra deportazione , gli schiavi di Hitler”a cura dell’Istituto Storico della Resistenza di Macerata e dell’ANPI che si è attivata per realizzare l’iniziativa su “La deportazione italiana nei campi di lavoro e appunti sulla latitanza degli ebrei a Recanati” con le preziose testimonianze degli ex-deportati Balilla Bolognesi e Giulio Palazzo e l’intervento della Prof.ssa Tiziana Marozzi.

Mercoledì 27 Gennaio inoltre ha avuto luogo la proiezione del film “Hotel Meina” di Carlo Lizzani dall’omonimo romanzo di Marco Nozza con il prezioso apporto del Laboratorio Recanati e del Circolo del Cinema. Il 29 Gennaio all’Aula Magna del Comune di Recanati con inizio alle ore 15,00 è previsto il Convegno a carattere internazionale su Auschwitz a cura dell’Università degli Studi di Macerata, al quale parteciperanno importanti relatori.

Altre iniziative a cura dell’Amministrazione Comunale di Recanati sono in cantiere, perché ormai è stato avviato un percorso che dovrà culminare nella giornata del 25 Aprile,Festa della Liberazione, e che comunque non si esaurirà mai nella consapevolezza che solo con una costruzione fedele della storia si riuscirà a essere veramente consapevoli delle vicende che hanno caratterizzato il secolo breve e a diventare costruttori di pace.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2010 alle 17:01 sul giornale del 29 gennaio 2010 - 665 letture

In questo articolo si parla di attualità, giorno della memoria, recanati, Comune di Recanati





logoEV