L'Avaro di Molière chiude la stagione di prosa al Lauro Rossi

2' di lettura 06/04/2010 - Al Teatro delle Albe, storica compagnia ravennate, il compito di chiudere, giovedì e venerdì prossimi (8 e 9 aprile), la stagione di prosa 2009/2010 del teatro Lauro Rossi, promossa dal Comune e dall'Amat con il contributo della Regione Marche e del ministero per i Beni e le attività culturali.


Alle 21 in scena L'avaro di Moliere, la più celebre delle commedie del drammaturgo francese rivisitata dalla regia di Marco Martinelli che dirige Ermanna Montanari, premio Ubu come miglior attrice nel 2000 e nel 2007.

"Non si entra in Moliere senza conseguenze" ha scritto Cesare Garboli, ancora oggi il suo più grande traduttore in Italia, il suo esegeta più penetrante. Oggi come non mai la lezione di Moliere è attuale, la sua capacità di penetrare il male in tutte le sue forme, psichiche e sociali, facendo ricorso alle armi della stira e della comicità. Le radici del teatro di Moliere affondano nella farsa antica e nella lezione della commedia dell'arte, capaci di costruire attraverso la sua intelligenza drammaturgica dei caratteri che si mostrano in scena come veri e propri emblemi. Si pensi all'Avaro, questa furia omologante che riduce il mondo al potere del denaro: la rapacità richiamata dal suo nome, Arpagone, non è chiusa in se stessa, a difesa del proprio oro, ma si apre all'esterno, verso il mondo, si esercita a danno degli altri. In quest'opera, Arpagone è un antico avaro che si va trasformando in un moderno finanziere, è una figura della tradizione tutta proiettata verso il futuro.

Oltre a Emma Montanari sul palco anche Luigi Dadina, Alessandro Argnani, Cinzia Dezi, Luca Fagioli, Roberto Magnani, Michela Marangoni, Laura Redaelli e Alessandro Renda. Le scene dello spettacolo, prodotto da Ravenna Teatro in collaborazione con Amat e Emilia Romagna Teatro, sono di Edoardo Sanchi, le luci di Francesco Catacchio ed Enrico Isola.

Biglietti in vendita presso la Biglietteria dei Teatri di piazza Mazzini (0733.230735 - 233508) al prezzo di 23 euro (primo settore, ridotto fino a 25 anni e oltre i 65 anni 18 euro), 18 euro (secondo settore, ridotto 12 euro) e 8 euro (loggione). Vendita online www.amat,marche.it e www.vivaticket.it.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2010 alle 15:31 sul giornale del 07 aprile 2010 - 627 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli, comune di macerata





logoEV