Treia: a Camporota si è conclusa la 'Sagra del maialino alla brace'

1' di lettura 19/07/2010 -

Si è conclusa con l’atteso saluto del vescovo di Macerata, Monsignor Claudio Giuliodori, e dell’ex presidente della provincia, Franco Capponi, la ventitreesima «Sagra del maialino alla brace» di Camporota di Treia. Evento terminato domenica 18 luglio con l’attesa distribuzione dell’amata pietanza preparata alla maniera argentina.



Anche questa edizione ha visto il tutto esaurito tra gli amanti dell’asado. Trentaquattro sono stati, infatti, i maialini cucinati dall’associazione sportiva «Pro Camporota», la quale per voce del suo presidente, Sandro Luzi, ha voluto ricordare l’immenso lavoro svolto dai suoi volontari fin dall’apertura della sagra nei giorni scorsi. In serata poi, la presenza del sindaco Luigi Santalucia, del vice sindaco Corrado Speranza e dell’assessore locale Luana Moretti, ha fatto da degna conclusione alla cornice arricchita alla pomeridiana rievocazione della trebbiatura e alla successiva esibizione del gruppo folcloristico «La Castellana», apprezzata banda proveniente dalla città di Lucca.

"Uno speciale ringrazimento – ha detto l’assessore Moretti – va a tutte le persone che in questi giorni hanno lavorato tra la cucina e nella preparazione delle varie attrattive e degli spettacoli. Ancora una volta Camporota ha saputo dimostrare come attraverso la buona volontà e la riscoperta dei più genuini sapori si possa realizzare una manifestazione di sempre più apprezzato livello".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2010 alle 17:53 sul giornale del 20 luglio 2010 - 860 letture

In questo articolo si parla di attualità, treia, Comune di Treia, camporota di treia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anQ





logoEV