Coldiretti, la Regione Marche annuncia interventi per l'allarme lupi

1' di lettura 14/09/2010 -

La Regione Marche si muove per fermare l'allarme lupi. Dopo gli attacchi alle greggi delle ultime settimane la Coldiretti ha incontrato ad Ancona l’assessore all’Agricoltura Paolo Petrini, per chiedere un intervento immediato su un fenomeno che sta creando grande tensione nelle campagne, con gli allevatori addirittura costretti a vegliare nei campi difendere le proprie pecore.



Nel solo Maceratese gli ultimi dodici mesi hanno visto oltre trenta attacchi, con circa duecentocinquanta animali uccisi. L’assessore Petrini ha assicurato che la Regione si attiverà da subito per verificare la disponibilità finanziaria per realizzare gli interventi proposti da Coldiretti, dalla realizzazione di recinti per il ricovero degli animali all’addestramento di cani “anti-lupo”, così da prevenire i danni piuttosto che doverli poi risarcire.

“Siamo soddisfatti per la disponibilità dimostrata dall’amministrazione regionale ad un’azione immediata per dare risposte alle richieste dei nostri allevatori, evitando che la tensione che si respira oggi nelle campagne spinga qualcuno ad atti inconsulti – spiega Francesco Fucili, presidente di Coldiretti Macerata, che ha preso parte all’incontro assieme al direttore Assuero Zampini, al vicedirettore di Coldiretti Marche, Claudio Gagliardini, a Mirco Angeli, allevatore di Pievetorina che ha avuto quaranta capi sbranati, e ai responsabili del servizio Agricoltura della Regione -. Il problema dei lupi si inserisce del resto in un discorso più complessivo sulla gestione della fauna selvatica che impone scelte capaci di tutelare le attività economiche, specie delle zone interne, con quella dell’ecosistema”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2010 alle 17:29 sul giornale del 15 settembre 2010 - 752 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, coldiretti, lupo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/b8n





logoEV