In centro storico indagine sulla sensibilità ambientale

piazza mazzini 3' di lettura 15/01/2011 -

E' in corso di svolgimento nel centro storico di Macerata una ricerca sociologica che ha l'obiettivo di indagare la sensibilità ambientale dei cittadini partendo da quelle che sono le condotte giornaliere.



A condurre l'indagine, con il patrocinio del Comune, è l'associazione GruCa onlus che si occupa sia di sostenibilità ambientale sia di cooperazione internazionale. La ricerca è circoscritta alla popolazione del centro storico perché, affermano gli operatori di GruCa, "questa zona della città si caratterizza per delle particolarità e problematiche specifiche. In primo luogo è importante ricordare che gli abitanti del centro storico non sono riconducibili solo alla popolazione residente legalmente registrata dato che ad essa vanno sommati gli studenti fuori sede e le comunità di immigrati che vivono abitualmente in questa zona. Poi, questa convivenza impone un'ulteriore riflessione riguardo a tematiche sensibili del nostro contesto cittadino, quali la gestione dei rifiuti urbani e il tipo di mobilità. Tutte e due questioni legate al concetto di sostenibilità urbana".

Lo strumento per studiare le tematiche del caso è un questionario strutturato in quattro parti differenti: la prima in cui vengono chieste informazioni socio-demografiche, la seconda in cui sono concentrati i comportamenti "verdi" reali, la terza nella quale viene posta l'attenzione sugli atteggiamenti e la percezione rispetto a specifiche tematiche ambientali e l'ultima in cui si affrontano temi quali la gestione del ciclo dei rifiuti e l'organizzazione della raccolta differenziata, la mobilità nel centro storico e l'eventualità di creare una zona a traffico limitato e la percezione dello spazio verde urbano e l'uso effettivo che viene fatto di questi spazi. Per quanto riguarda il campione statistico, cui viene sottoposto il questionario, è pari a 760 soggetti ed è la somma di tre campioni statistici calcolati nel rispetto delle proporzioni di ognuna delle tre categorie di popolazione prese in esame ovvero residenti, studenti e stranieri. "L'Amministrazione sostiene questa iniziativa - afferma l'assessore alla Partecipazione, Federica Curzi - perché mette in rete i cittadini e il loro coinvolgimento è fondamentale per migliorare la qualità delle politiche pubbliche improntate principalmente ai principi di trasparenza e apertura. La ricerca sociologica in questione, inoltre, riguarda anche i giovani e va verso un'ottica di integrazione".

"Quello che ci ha spinto a sostenere la ricerca - dice invece l'assessore all'Ambiente, Enzo Valentini - è anche la serietà e la competenza con cui viene attuata l'indagine. Fattori fondamentali questi. Infatti, per poter affrontare in maniera efficace i problemi e di conseguenza adottare politiche adeguate è importante avere informazioni valide Inoltre, affrontare questi temi significa toccare diversi argomenti sotto profili differenti, tra cui lo sviluppo sostenibile. E' in questo ultimo ambito che l'informazione e la partecipazione rivestono una rilevanza particolare poiché riguardano l'ambiente e toccano quindi uno dei diritti principali dell'individuo quello di una migliore qualità della vita". L'elaborazione e la pubblicazione di un report sulla ricerca sociologica in corso dovrebbero essere realizzate nel prossimo mese di maggio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2011 alle 19:23 sul giornale del 17 gennaio 2011 - 451 letture

In questo articolo si parla di ambiente, macerata, comune di macerata





logoEV