contatore accessi free

Consiglio, delibere approvate su Suap, Minitematica e Piano casa

romano carancini 3' di lettura 01/02/2011 -

Discussione su diverse delibere ieri in consiglio comunale e via libera da parte dell’assise a tutti i documenti discussi. Sì alla Procedura di variante urbanistica semplificata (adozione linee guida e criteri interpretativi).



Si tratta di una procedura, relativa alla Suap, “utile a fare chiarezza sulle legittime richieste avanzate dagli imprenditori”. Approvato un emendamento presentato dal sindaco, Romano Carancini (con i 21 voti della maggioranza, 2 astenuti (Udc) e 11 contrari di Pdl e Macerata nel cuore), la delibera ha avuto infine il via libera con 18 voti favorevoli (maggioranza), 11 contrari (Pdl e Macerata nel cuore) e 4 astenuti (Udc, Antonio Carlini di Pensare Macerata e Pierpaolo Tartabini de La sinistra per Macerata).

Variante al Piano regolatore “volta a modifiche puntuali nonché a porre rimedio ad incongruenze ed errori (Minitematica). Presa d’atto adeguamento degli elaborati del Prg”. Approvata con 18 voti favorevoli (maggioranza e Deborah Pantana del Pdl), 3 contrari (Macerata nel cuore e Uliano Salvatori del Pdl) e 4 astenuti (Udc, Francesco Formentini e Marco Guzzini, Pdl). Interventi della Regione per il riavvio delle attività edilizie, limitazioni all’applicabilità nel territorio comunale (Piano casa). La delibera è stata approvata con 22 voti favorevoli (maggioranza, Udc e Macerata nel cuore), e 5 astenuti (Pdl). Associazioni “di interesse culturale”. In vista delle celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia, quattro associazioni maceratesi (Salvadei, “Banda città di Macerata”, Li Pistacoppi, Pueri cantores e Coro Sibilla) sono state riconosciute quali sodalizi di “interesse comunale”.

Tutte è quattro le delibere sono state approvate all’unanimità dei presenti. (ss.) COMUNICATO STAMPA N.2 martedì 1 febbraio 2011 OGGETTO: Sindaco emette ordinanza su inquinamento fiume Chienti E’ stata emessa oggi un’ordinanza relativa al problema di inquinamento riscontrato lungo il fiume Chienti a causa dello sversamento di idrocarburi avvenuto nel territorio di Tolentino la scorsa settimana. Il Sindaco di Tolentino ha già emesso un provvedimento che limita l'utilizzo dell'acqua del fiume così come il dirigente del Genio Civile della Provincia, anche alla luce del fatto che l’Arpam, che ha eseguito numerosi prelievi delle acque contaminate lungo tutta l’asta fluviale per effettuare gli esami chimico-fisici previsti dalla normativa in materia, non ha ancora reso noti i risultati analitici.

In riscontro al parere dell'Asur che si è espressa a favore dell’estensione dei contenuti dell’ordinanza emessa a Tolentino, anche il Comune di Macerata ha così "confermato" sul proprio territorio i divieti già attivati dalla Provincia e che riguardano la balneazione e la pratica della pesca, anche quella sportiva, il prelievo, la captazione e l’attingimento di acqua superficiale per gli usi domestico, agricolo, zootecnico, igienico-sanitario, potabile e in tutti quegli usi industriali in cui per i lavoratori e altri potenziali ricettori umani vi sia il rischio di ingestione, inalazione e contatto dermico. (lb)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2011 alle 15:48 sul giornale del 02 febbraio 2011 - 930 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/gVa





logoEV
logoEV