contatore accessi free

'Quoziente Parma' e installazione telecamere ieri in Consiglio comunale

romano carancini 2' di lettura 02/02/2011 -

Seconda giornata di lavori ieri per il Consiglio comunale che ha affrontato due dei punti all'ordine del giorno.



La seduta è iniziata con la discussione della mozione presentata dal gruppo consiliare del Popolo della Libertà relativa al coefficiente correttivo a misura di famiglia - Quoziente Parma.
La mozione, illustrata in aula dalla consigliera Deborah Pantana, invitava l’Amministrazione comunale ad aderire alla rete dei Comuni “network italiano delle città a misura di famiglia” che ha in progetto l’introduzione e l’applicazione del cosiddetto quoziente Parma, ovvero un sistema per rimodulare le tariffe di accesso ai servizi comunali non più soltanto in base all’Isee, ma a seconda del numero di figli a carico della famiglia, della presenza di anziani, disabili o di minori in affido, presenza di uno o entrambi i genitori e situazione occupazionale.
Con l’atto, inoltre, si impegnava l’Amministrazione a predisporre, entro il bilancio 2012, una proposta di riformulazione del sistema di tariffazione e di accesso ai servizi comunali e dei sistemi contributivi di sostegno applicando il cosiddetto “fattore famiglia a misura di Macerata”. Dopo l’intervento dell’assessore ai Servizi sociali, Stefania Monteverde, che ha annunciato l’avvenuta adesione del Comune di Macerata al network italiano delle città a misura di famiglia con una delibera di Giunta, i proponenti hanno deciso di ritirare la mozione.

I lavori del consesso cittadino sono proseguiti con la discussione di un’altra mozione presentata da alcuni consiglieri della minoranza, e illustrata dalla consigliera di Macerata è nel cuore, Francesca D’Alessandro, finalizzata ad impegnare l’Amministrazione comunale a predisporre un complessivo intervento sulla sicurezza della città attraverso l’installazione di telecamere e a favorire un’integrazione sempre maggiore tra le forze dell’ordine e la Polizia municipale per un maggiore controllo e pattugliamento anche notturno. Dopo vari interventi la discussione è stata sospesa e riprenderà, molto probabilmente con un nuovo testo concordato tra le forze di maggioranza e minoranza, nel corso della prossima seduta del Consiglio comunale fissato per il 14 e 15 febbraio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2011 alle 16:47 sul giornale del 03 febbraio 2011 - 619 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata, Romano Carancini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/gXV





logoEV
logoEV