contatore accessi free

Le Pari opportunità allo specchio

2' di lettura 15/02/2011 -

"Dialogni allo specchio" è la nuova formula elaborata dal Comune di Macerata in collaborazione con il Comitato Pari Opportunità dell'Ordine degli avvocati, lo sportello Informadonna e l'Amnil, per promuovere la cultura della parità dei sessi e del rispetto della donna.



Nasce per una giusta causa il nuovo contenitore Dialoghi allo specchio che è stato presentato ieri mattina (lunedì 15 febbraio) dall'assessore comunale alle Pari Opportunità Federica Curzi.

Il debutto venerdì 18 alle 18 nella sala degli specchi della biblioteca Mozzi Borgett, ma gli incontri si terranno ogni primo venerdì del mese per affrontare questioni di ogni tipo da un doppio punto di vista, quelli di un uomo e di una donna.

Una formula, dunque, che rispetta la parità dei sessi e che vede la collaborazione del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli avvocati con Cinzia Moroni, che ha ricordato ieri “la fruttuosa collaborazione con il Comune intervenendo con consulenze gratuite 2 volte al mese allo sportello Informadonna”.

Le delibere in materia di congedo parentale rispettano le pari opportunità?
Le risposte al primo incontro di Dialoghi allo specchio, fissato per venerdì, dove interverranno Lidia Fabbri, segretario organizzativo Ust- Cisl e l’imprenditrice Manila Marinucci, introdurrà Paola Medori del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli avvocati. Una dialettica tra i sessi per arrivare ad un lavoro di condivisione, ogni incontro infatti avrà un moderatore donna e un moderatore uomo. Partner dell’iniziativa anche l’Anmil di Macerata. “Finalmente si è diffuso il tema delle pari opportunità”. Alla presentazione c’era anche il presidente dell’Anmil Macerata Silvano Mercuri, il quale ha ribadito che l’associazione di cui è presidente ha la pretesa di far diventare il nostro Paese sempre più civile. “E’ giusto che le donne si difendano, e devo dire che ultimamente sono più loro che danno dimostrazione di saperlo fare, viste anche le manifestazioni degli ultimi giorni”. Solidale con l’universo femminile Mercuri ha riportato anche alcune statistiche: “quando l’uomo soffre o ha dei problemi, la donna sta lì ad aiutarlo, quando è la donna a soffrire l’uomo scappa sempre”. Un motivo in più, secondo Mercuri, per essere solidali con le donne e aiutarle nel loro cammino vero le pari opportunità.






Questo è un articolo pubblicato il 15-02-2011 alle 17:50 sul giornale del 16 febbraio 2011 - 829 letture

In questo articolo si parla di attualità, giorgia giannetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/hq2