contatore accessi free

Corridonia: il gioielliere ferma il rapinatore armato di pistola

carabinieri 1' di lettura 17/02/2011 -

Erano circa le undici di mercoledì mattina quando 2 rapinatori, un romano e un campano, hanno tentato di rapinare la Gioielleria Cavalieri, nella zona industriale di Corridonia. Tralasciando il fatto, però, che il proprietario avrebbe potuto non lasciarsi intimidire da una pistola.



All'interno del negozio a due piani di Corridonia c'erano i titolari Massimo e Alessandro quando i rapinatori sono entrati minacciandoli con una pistola, e intimando di consegnare denaro in cassa e gioielli.

Alessandro ha reagito prontamente togliendo subito dalle mani del malvivente la pistola, ma durante la colluttazione ha sbattuto la testa ed ora si trova al Pronto Soccorso di Macerata. Nel frattempo sono sopraggiunti il padre ed il fratello Massimo che hanno immobilizzato il malvivente con del nastro adesivo. L'altro, resosi conto che ormai non aveva via di scampo, si è dato alla fuga abbandonando il borsone.

Subito dopo è scattata la caccia all'uomo che ha visto l'intervento anche dei militari di Falconara. A nulla è valso il tentativo del malvivente fuggito dal negozio che si era rifugiato vicino a un deposito di autotrasporti a circa un kilometro di distanza. Questi non è riuscito a riprendere la Mercedes parcheggiata, è stato scovato dai militari che lo hanno subito bloccato. I due rapinatori sono stati arrestati e trasferiti al carcere di Montacuto






Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2011 alle 17:34 sul giornale del 18 febbraio 2011 - 925 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, corridonia, giorgia giannetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/hw3