contatore accessi free

Sordità ed emancipazione in 'Lettera a mia figlia'

1' di lettura 18/02/2011 -

Il Glomere ospita a Macerata la presentazione dell'ultimo lavoro di Pigliacampo Una madre sorda scrive alla figlia che studia a Roma. Un modo per coltivare un dialogo intimo che diventa il racconto di una storia: quella di Paola, giovane non-udente costretta a confrontarsi con una società che non è pronta ad accettare l'handicap.




Coraggio e determinazione nel nuovo libro di Renato Pigliacampo “Lettera a mia figlia”, che verrà presentato dall'autore, sabato 19 febbraio alle ore 18:00 presso i locali dell'Associazione Il Glomere di Macerata (P.zza Nazario Sauro, 12). La strada di Paola è tutta in salita, ma proprio questo l'aiuta a trovare le forze e l'entusiasmo per percorrerla a testa alta e raggiungere una doppia emancipazione: come minorata sensoriale e come donna nell'Italia degli anni '60, entrambe condizioni che portano con sé diffidenza e difficoltà.

Con grande sensibilità Renato Pigliacampo – non udente dalla fanciullezza e docente universitario di Psicopatologia del minorato sensoriale e di Lingua e linguaggi per il sostegno – crea un personaggio femminile indimenticabile e complesso, e allo stesso tempo ricostruisce attraverso il romanzo il lento sviluppo di una sensibilità condivisa verso le dinamiche della disabilità e degli strumenti per superarli. Lettera a mia figlia mette in evidenza una delle più gravi debolezze dell'uomo: quella di non saper accettare chi è diverso da sé, e ci racconta la storia di un'emancipazione da questa condanna e dall'handicap. Durante la serata verranno inoltre letti i componimenti poetici del professor Pigliacampo tratti dall'antologia “L'albero dei rami senza vento”. Rosanna Giovanditto interpreterà i versi nella lingua dei segni.


   

da Scriptorama





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2011 alle 17:35 sul giornale del 19 febbraio 2011 - 1095 letture

In questo articolo si parla di cultura, scriptorama

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/hz6