contatore accessi free

Montecassiano: nuovo corso di laurea per diventare restauratore

2' di lettura 22/02/2011 -

E' il frutto della convenzione stipulata tra il Comune di Montecassiano e l'Accademia di Belle Arti di Macerata. Si chiama Restauro Conservativo il nuovo corso di laurea attivato nella città del Palio dei Terzieri, con sede nel Monastero delle Clarisse.



Il sindaco di Montecassiano Mario Capparucci ha annunciato ieri (martedì 22 febbraio) durante una conferenza stampa che metterà a disposizione il salone principale ed il resto delle aule del palazzo per il nuovo corso di laurea, frutto di una lunga collaborazione con l’Accademia di Macerata.

“Il nostro percorso di eccellenza nel recupero del centro storico culmina con questa importante convenzione che ha come obiettivo la conservazione della memoria storica, artistica e culturale. Chiudere con l’Accademia ci è sembrata la formula migliore per valorizzare il territorio”, ha detto Mario Capparucci. Il tutto, ha sottolineato ancora Capparucci, lo si deve all’impegno della Direttrice dell’Accademia Anna Verducci, che all’indomani della nascita della figura professionale del restauratore, ha sentito l’esigenza di ampliare il corso di Restauro attivato nel ’99 che oggi diventa a ciclo unico quinquennale e abilitante per la professione di restauratore.

“Con il decreto del dicembre 2010 potremmo attivare 6 nuovi profili professionali – ha anticipato Anna Verducci - dal ’99 sono attivati a Macerata i corsi di restauro di pittura e affreschi, a Montecassiano sono attivati, invece, i profili di manufatti lignei e ceramica. Sarebbe bello attivare altri due profili, quello dei manufatti tessili e cartaceo”. Costruire un polo d’eccellenza a Montecassiano è un progetto condiviso per valorizzare un centro storico pieno di arte e che ha investito recentemente nel restauro di tipo conservativo. Ha concluso così Anna Verducci, che ha confessato di non aver mai chiuso il dialogo sul restauro e la valorizzazione dei beni culturali.






Questo è un articolo pubblicato il 22-02-2011 alle 18:06 sul giornale del 23 febbraio 2011 - 1770 letture

In questo articolo si parla di cultura, giorgia giannetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/hHE





logoEV
logoEV