contatore accessi free

L'Accademia del Belle Arti inaugura l'Anno Accademico e premia Casoli

2' di lettura 24/02/2011 -

L’Accademia di Belle Arti di Macerata che lunedì inaugurerà l’Anno Accademico conferendo per la prima volta il Premio Svoboda a un imprenditore marchigiano: Francesco Casoli, Presidente del Gruppo Elica.




“L’arte nei processi di qualità e internazionalizzazione” è l’idea guida che connoterà tutti gli eventi accademici dell’Accademia, che si appresta a concludere la prima fase dell’autonomia statutaria. “Nel 2011 si completa un percorso che ci ha portato a scoprire e a definire l’identità e il valore del nostro lavoro - ha sottolineato la Direttrice dell’Accademia Anna Verducci – per noi la cultura va individuata nel sistema arte, e l’Accademia è il luogo dove si formano le professionalità più atte ad interpretare il segno dei tempi, e a trovare con la creatività le soluzioni più efficaci alla complessità del contemporaneo”.

La globalizzazione si può raggiungere con l’arte, la stessa che ha portato il Gruppo Elica guidato da Francesco Casoli a qualificarsi come primo al mondo nella produzione di cappe aspiranti, e per questo Anna Verducci ha accolto piacevolmente la scelta portata in consiglio dal Presidente Franco Moschini di conferirgli il premio Svoboda al talento artistico e creativo. Il 2011 segna per l’Accademia la fine anche di un progetto triennale di gemellaggio con l’Europa, dal titolo “Terra Cruda Terra Cotta” coordinato da Teresa Marasca e in collaborazione con 2 università straniere, della Romania e dell’Inghilterra, che saranno presenti lunedì all’inaugurazione. Interverranno tre docenti stranieri tra cui Philippe Hardy, Direttore della Scuola d’Arte Superiore di Rennes (Francia). “Gli studenti hanno bisogno di essere accompagnati, informati e guidati – ha detto Teresa Marasca, Responsabile del Centro Rapporti Internazionali – quest’anno sono arrivati 27 studenti stranieri e ne sono partiti 20, per noi il progetto Erasmus è molto importante”. Sarà inaugurata lunedì alle 17 la mostra nella Galleria Mirionima con i lavori di tesi degli studenti Erasmus, inoltre 10 studenti stanno lavorando alla realizzazione del film di Pupi Avati, che sta girando in questi giorni nelle Marche, e a cui l’Accademia conferirà a breve la Laurea honoris causa.






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2011 alle 18:51 sul giornale del 25 febbraio 2011 - 927 letture

In questo articolo si parla di cultura, giorgia giannetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/hM4





logoEV
logoEV