No al mega impianto di pannelli fotovoltaici a Sforzacosta

Coldiretti 1' di lettura 24/02/2011 -

In una provincia dove ben 140 ettari di terreno agricolo sono stati già occupati dai pannelli fotovoltaici (quasi la metà del totale regionale) il mega impianto di Sforzacosta rappresenterebbe un danno gravissimo dal punto di vista produttivo e turistico.




E’ il commento di Coldiretti Marche in occasione della protesta organizzata da Legambiente contro il progetto per la realizzazione di 88mila pannelli nella zona di Contrada Boschetto, per una potenza di 18 Megawatt. “Ancora una volta si rischia di stravolgere l'agricoltura e l'ambiente, causando danni irreparabili al nostro territorio – spiegano il presidente di Coldiretti Macerata, Francesco Fucili, e il direttore Assuero Zampini -

Stiamo parlando, infatti, di impianti che hanno una potenza tale da dover impegnare grandi superfici agricole, nonostante l’uso dei terreni debba rappresentare, nello sviluppo delle energie fotovoltaiche, una alternativa secondaria rispetto all’uso di superfici più idonee, come, ad esempio, i capannoni industriali e le discariche”.

Tra l'altro, secondo uno studio dell’Arpa Puglia la collocazione di grandi impianti nei campi potrebbe determinare problemi, sia a livello idrogeologico (le piogge penetrano nel terreno solo nei punti di scolo dei pannelli, limitando così l’assorbimento dell’acqua nel suolo), sia a causa della depressione dell’attività biologica associata al fatto che la maggior parte del terreno sarebbe costantemente al buio, con la conseguente accelerazione di fenomeni di desertificazione.

Nel settembre scorso il Consiglio regionale ha votato una legge, fortemente sostenuta dalla Coldiretti, proprio per regolamentare la collocazione dei nuovi pannelli sui terreni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2011 alle 18:04 sul giornale del 25 febbraio 2011 - 662 letture

In questo articolo si parla di attualità, agricoltura, coldiretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hMU





logoEV