contatore accessi free

Amleto di Valentina Rosati, doppio appuntamento a Macerata e a Fermo

2' di lettura 25/02/2011 -

Lunedì 28 febbraio al Teatro dell’Aquila di Fermo e martedì 1 marzo al Lauro Rossi di Macerata l’appuntamento è con i grandi classici.




Le stagione teatrali promosse dai rispettivi comuni e dall’AMAT – con il contributo della Regione Marche e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – ospitano Amleto di William Shakespeare nella lettura che ne offre per il Teatro Stabile delle Marche la giovane regista marchigiana Valentina Rosati, diplomata all’Accademia Nazionale Silvio D’Amico e parte – con la sua compagnia Belteatro - di “Matilde. Piattaforma per la nuova scena marchigiana”, un progetto di Regione Marche e AMAT.

A Fermo con Amleto – ultimo appuntamento del cartellone denominato Classico Contemporaneo - prosegue anche Scuola di platea , progetto di introduzione al teatro per gli studenti degli istituti superiori di Fermo promosso dall’Amat e dal Comune di Fermo in collaborazione con il corso di Storia del Teatro dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Scrive Valentina Rosati nelle note di regia: “Anno 2010. sono passati più di quattro secoli dalla nascita di Amleto e questo dramma, forse il più famoso al mondo, resiste al tempo in maniera straordinaria. Ecco un altro Amleto: il Sipario è ormai logoro e lo Spettro deve consegnare nuovamente al Principe di Danimarca il plot di questo dramma antico, in cui il figlio è costretto a interpretare il personaggio dell’eroe per compiere la vendetta del padre. Ma Amleto, costantemente al limite tra quello che è e quello che non è, si rivela un eroe svogliato, incastrato nel suo destino e costretto al confronto con la modernità del “nuovo governo”, del “nuovo teatro” di Re Claudio, il teatro del sembrare e non dell’essere, il teatro degli inganni. Il Principe, intrappolato tra l’antica tragedia e i contingenti conflitti della famiglia, dell’amore, dell’amicizia, della cultura e della politica, affronta la scena fino alla morte. Amleto ama profondamente il teatro e usa il teatro per scoprire la verità dei fatti. Come un pazzo e come un eroe, fino alla morte.

” Lo spettacolo è prodotto da Teatro Stabile delle Marche in collaborazione con Compagnia Belteatro con il patrocinio dell’Accademia D’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” nell’ambito del progetto Shakespeare in città. La traduzione del testo adottata è quella di Cesare Garboli. Gli attori in scena sono Federico Brugnone, Silvia D’Amico, Francesco Ferriera, Davide Iacopini, Luca Marinelli, Gabriele Portoghese, Eugenia Rofi, Barbara Ronchi, Enoch Marrella, Marco Taddei, Stefano Vona. I costumi sono di Marianna Peruzzo, la musica di Mariano Bellopede, le luci di Mauro Marasà.

Per informazioni e biglietti: Fermo 0734 284295, Macerata 0733 230735. Inizio spettacoli ore 21.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2011 alle 19:17 sul giornale del 26 febbraio 2011 - 1242 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/hPX