Si finge un mendicante e ruba il portafogli ad un pensionato, arrestato con il complice

polizia 2' di lettura 13/04/2011 -

Arrestati in flagranza di reato due rumeni di 29 e 34 anni, accusati di essere gli autori di una rapina a carico di un pensionato maceratese.



Erano circa le 9:45 di martedì quando un pensionato è stato avvicinato in via Valenti a Macerata da uno straniero intento a chiedere l'elemosina. Dopo aver ottenuto alcune monete dal maceratese lo straniero, fingendo riconoscenza per il gesto, lo abbraccia e gli sottrae il portafogli dalla tasca posteriore dei pantaloni.

Il pensionato, accortosi di quanto accaduto, tenta di reagire ma viene spintonato violentemente a terra. Il mendicante si dà alla fuga insieme ad un complice che si trovava nelle vicinanze. Con notevole spirito l’anziano, rialzatosi, si mette all’inseguimento dei rapinatori cercando di richiamare l’attenzione dei passanti con delle grida.

La scena e le urla del malcapitato richiamano così l'attenzione di un operatore della Squadra Mobile di Macerata che, fuori dal servizio, stava passando in quel momento all'altezza dell'incrocio tra via dei Velini e Piazza della Vittoria. L'Agente, intuendo che era successo qualcosa, blocca i due stranieri che tentano di liberarsi. Ne scaturisce una colluttazione.

I due malviventi riescono a divincolarsi e si danno alla fuga. Nel frattempo erano state allertate due pattuglie dell'Ufficio Volanti ed il personale della Squadra Mobile che, intervenuti immediatamente sul posto, avviano le ricerche del finto mendicante sulla base delle descrizioni fatte dal collega e dall'anziano rapinato.

Pochi minuti ed il primo rapinatore è stato rintracciato. L'uomo si trovava nascosto dietro alcune siepi in prossimità del Palavirtus mentre il complice, arrestato un paio d'ore più tardi, è stato fermato in Piazza della Vittoria mentre tentava di allontanarsi da Macerata a bordo di una Bmw di proprietà di un connazionale.

Pertanto i due, portati in Questura per gli accertamenti del caso e le operazioni di riconoscimento da parte dell'Agente e dell'anziano, sono stati tratti in arresto e condotti in carcere. Si tratta di C.A. di 29 anni e C.F. di 34, entrambi rumeni e con precedenti per numerosi reati, anche gravi, contro il patrimonio.






Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2011 alle 00:43 sul giornale del 13 aprile 2011 - 590 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, macerata, Sudani Alice Scarpini, questura di macerata, squadra mobile di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jzt





logoEV