contatore accessi free

Angelo Sciapichetti: Protezione civile 'a secco'

1' di lettura 23/06/2011 -

La stangata arriva dal Governo che, con il Decreto Milleproroghe di febbraio, ha tagliato di ulteriori 48 milioni le risorse del Fondo nazionale di Protezione civile, che portava ogni anno alla Regione Marche circa 6 milioni di euro distribuiti ai Comuni, alle Comunità Montane, alle Province per il potenziamento del sistema e per intervenire nelle situazioni di emergenza.



Per Angelo Sciapichetti “il tutto diventa ancora più drammatico se si pensa che il Governo, già con le leggi finanziarie del 2009, 2010 e 2011, non ha più finanziato il Fondo”. Per questo il consigliere regionale del Partito Democratico ha presentato un'interrogazione urgente alla Giunta regionale: “In quale misura la riduzione del Fondo nazionale inciderà sugli interventi garantiti dalla Protezione civile regionale?

E quali iniziative la Giunta intende adottare nei confronti del Governo affinché siano ripristinati gli stanziamenti?”. Il rischio concreto, infatti, è che, entro il 2011, la Protezione civile regionale, fiore all'occhiello delle Marche, cessi la propria attività sul territorio, mettendo inevitabilmente in ginocchio tutta quella rete costituita dalle associazioni di volontariato pronte ad intervenire ad ogni calamità, come nella recente alluvione.


   

da Protezione Civile




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2011 alle 15:15 sul giornale del 24 giugno 2011 - 842 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/msM





logoEV
logoEV