Nuova immagine Sferisterio, risposta in massa dei giovani creativi

Sferisterio 2' di lettura 17/01/2012 -

Sono 150 le candidature pervenute alla scadenza del bando di selezione dell’associazione Sferisterio per un nuovo brand dell’arena maceratese, sabato scorso.



Una risposta in massa dei giovani del territorio, nonostante il poco tempo a disposizione, che è indice di una realtà ricca e di un bisogno di esprimersi molto interessante, cui l’associazione Sferisterio vuole dare credito.

Il direttore artistico Francesco Micheli è immerso in questi giorni nell’analisi delle interessanti proposte dei giovani e nella selezione di chi collaborerà con la direzione artistica per una nuova idea di comunicazione del teatro maceratese.

La selezione in corso avrà la sua fase culminante sabato prossimo, quando è prevista una nuova riunione del CdA, chiamato a decidere a riguardo.

"Al di là del risultato della selezione per la scelta del giovane creativo che lavorerà con noi per una nuova immagine dello Sferisterio – commenta il presidente Romano Carancini – il CdA ha voluto cogliere il punto di vista dei giovani, attraverso questa esperienza di ascolto e di partecipazione importantissima per esplorare la panoramica creativa del nostro territorio e per aprirsi ad un più ampio coinvolgimento di tutte le risorse territoriali nei vari settori".

In linea con questo obiettivo, saranno gli studenti del corso di laurea in Informatica dell’Università di Camerino a realizzare la parte tecnica e di sviluppo relativo al sito web del Festival, sulla base delle idee che scaturiranno dal lavoro e dallo stretto confronto del giovane creativo con la direzione artistica.

Un’occasione per i giovani del settore di ‘mettersi in gioco’ dando l’opportunità di farsi conoscere attraverso l’immagine dello Sferisterio – come aveva sottolineato il vice presidente del CdA Antonio Pettinari in occasione della riunione del Cda che ha approvato il progetto.

"Abbiamo voluto sentire qual è l’immaginario dei giovani e capire lo sguardo delle nuove generazioni – aggiunge il direttore Francesco Micheli – da cui selezioneremo il creativo che ci aiuterà a raccontare l’immortalità dello Sferisterio come luogo eletto per la musica e il teatro".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2012 alle 16:38 sul giornale del 18 gennaio 2012 - 527 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, macerata, opera, sferisterio, Sferisterio Opera Festival, Romano Carancini, francesco micheli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/t3q





logoEV