Pollenza: torna l’operetta, dopo oltre dieci anni di assenza

operetta 24/01/2012 - Ritorna l’operetta a Pollenza dopo oltre dieci anni di assenza. Era infatti il 1999 quando per l’ultima volta la piazza del paese ospitò una rappresentazione operettistica. Forse i tempi che cambiano e un gusto moderno che si faceva largo, per quanto tutto da valutare quanto a qualità, hanno costretto a mettere da parte l’operetta in favore di altri generi.

Oggi il Comune di Pollenza decide di dedicare una serata all’interno della stagione teatrale in corso, proprio all’operetta. Si tratta di un omaggio che “il paese delle operette” – così veniva chiamata Pollenza all’epoca- merita e forse attendeva da tempo.

L’appuntamento è fissato per sabato 28 gennaio alle 21.15 presso il teatro “Giuseppe Verdi”. Ad esibirsi il soprano Stefania Murino, il tenore Fabio Cagarella, il baritono Luigi Cirillo e al pianoforte ci sarà Sabrina Trojse. La direzione artistica è affidata a Nazzareno Antinori per l’Associazione Sophy Arte Musica. Durante lo spettacolo saranno il pubblicop compirà un viaggio attraverso le più belle melodie, da “La vedova allegra” di Franz Lehar a “Cin ci là” di Carlo Lombardo, passando attraverso “Il Paese dei Campanelli” e “Il Cavallino Bianco” di Ralph Benatzhy.

Una volta riassaporata l’operetta, il programma del teatro “Giuseppe Verdi” continuerà con delle vere e proprie opere liriche. Sabato 11 febbraio sarà il turno di “Tosca, mentre il 10 marzo si chiuderà la stagione musicale con la “Traviata”.

Per ogni informazione sugli spettacoli è a disposizione il n. 338.8471210






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2012 alle 12:37 sul giornale del 25 gennaio 2012 - 518 letture

In questo articolo si parla di attualità, pollenza, comune di pollenza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uiF





logoEV